Regolamento V – Cariche ed Elezioni

gbitalialogovettoriale

 

 

A – Il Consiglio Direttivo

 

Art. A1 Le cariche da organigramma – Comando di Ghostbusters Italia

A1.a) L’Associazione culturale di promozione sociale Ghostbusters Italia non si fonda, non è strutturata, non ne ha al suo interno, né riconosce alcuna forma di suddivisione gerarchica. Non esiste nessuna subordinazione di erroneamente supposti inferiori rispetto ad erroneamente supposti superiori, nessuna supremazia piramidale, né gradi o galloni. Designazioni tipo “Capitano”, per indicare il Presidente dell’Associazione, “Comando” per indicare il Consiglio Direttivo, e “Capo”, per indicare il responsabile dei contatti tra un gruppo locale e il Direttivo, sono usate solamente all’interno di un gioco che fa riferimento al Corpo dei Vigili del Fuoco. Non viene quindi attribuito loro nessun significato di superiorità decisionale che vada al di là di quelli che sono i principi e i doveri stabiliti dallo Statuto e dai Regolamenti.

A1.b) Il Comando (Consiglio Direttivo) di Ghostbusters Italia è l’organo legislativo ed esecutivo dell’Associazione. I suoi Dirigenti (Consiglieri) sono consapevoli delle responsabilità e dei doveri che si assumono in quanto facenti parte dello stesso, sia nei riguardi dei Soci che della Legge.

A1.c) Come stabilito dall’art. 10 dello Statuto dell’Associazione, il Comando è formato da minimo 3 Dirigenti fino ad un massimo di 11, dura in carica 3 anni e può essere rieletto.

A1.d) Per evitare possibili ex-aequo in votazione o delibera, è consigliabile prevedere un numero dispari di Dirigenti. Comunque in nessun caso il voto del Capitano (Presidente) può valere come voto doppio.

A1.e) L’incarico di Dirigente di Ghostbusters Italia è subordinato alla disponibilità e all’impegno del Socio candidato a tale carica a collaborare attivamente, assumendosi responsabilità e incarichi nell’Associazione, nel pieno e totale rispetto degli scopi sociali previsti dallo Statuto.

A1.f) Come da art. 10 dello Statuto, le funzioni di tutti i membri del Comando sono completamente gratuite; gli stessi potranno ricevere il rimborso delle sole spese vive sostenute per l’espletamento delle funzioni richieste. Devono svolgere la propria attività in modo personale, spontaneo, gratuito, senza fini di lucro e prefiggendosi le finalità espresse nello Statuto di Ghostbusters Italia.

A1.g) Ciascun Dirigente, nel rispetto delle proprie capacità, affinità e attitudini, si impegna a seguire e condurre una o più sezioni/incarichi in base alla programmazione e alla suddivisione dei compiti gestionali interni all’Associazione che il Comando stesso andrà assegnando.

A1.h) Il Capitano è uno dei componenti del Comando e come tale non può prendere decisioni da solo. Al Capitano spetta la rappresentanza legale dell’Associazione di fronte ai terzi e anche in giudizio: può sottoscrivere contratti o accordi in nome dell’Associazione e, in caso di controversie giudiziarie, rappresenta la stessa nel corso della causa civile o penale.

Può conferire ad altri Soci il potere di stipulare atti o contratti in nome dell’Associazione.
In questi casi è consigliabile e opportuno preparare sempre una delega scritta.

Assieme ai componenti del Comando, è il responsabile civile dell’Associazione di fronte ai terzi. Per la Legge, questo significa che:

  • nel caso l’Associazione contragga debiti e non riesca a pagarli con il suo patrimonio, i creditori possono rivalersi sul patrimonio di coloro che hanno agito in nome e per conto dell’Associazione o di chi ha rappresentato l’Associazione per quella determinata questione;
  • insieme al Capitano è solidamente responsabile l‘intero Comando che ha approvato o deliberato l’impegno economico.

E’ quindi necessario accertarsi preventivamente che l’Associazione Ghostbusters Italia abbia il patrimonio necessario per sostenere le attività, spendendo quello che realmente ha in cassa.

Ovviamente, Capitano e Comando sono responsabili solo degli atti e dei debiti compiuti durante la loro gestione, e non di qualsiasi pendenza avvenuta prima o dopo la stessa.

La figura del Capitano/Presidente è fissata all’art. 11 dello Statuto.

A1.i) Il Vice (Vicepresidente) ha le stesse funzioni e responsabilità del Capitano, in assenza e/o impedimento di questo.

A1.l) Come stabilito dall’art. 11 dello Statuto, in assenza o impedimento del Capitano e del Vice, tutte le mansioni di ordinaria amministrazione spettano al Dirigente più anziano di età.

A1.m) II Tesoriere ha la responsabilità della custodia dei fondi dell’Associazione tenendone la contabilità, secondo le indicazioni del Comando. Effettua le relative verifiche, controlla la tenuta dei libri contabili, predispone (dal punto di vista contabile) il rendiconto economico annuale e il bilancio di previsione.

A1.n) Il Segretario svolge la verbalizzazione delle riunioni del Comando e dell’Assemblea Sociale e cura l’inserimento dei verbali nel Libro di Segreteria, contenente i verbali di Assemblea e di Comando.

A1.o) Poiché lo Statuto fissa che il Comando sia composto da minimo tre membri, si stabilisce che le cariche sociali minime affinché non si dichiari decaduto il Comando siano: Capitano, Vice e Tesoriere. Il ruolo di Segretario sarà assunto, in base alle necessità, dal Vice o dal Tesoriere.

A1.p) La convocazione del Comando è decisa dal Capitano ogni qualvolta lo ritenga necessario o quando ne faccia richiesta la maggioranza assoluta dei membri del Comando stesso, così come stabilito dall’art. 10 dello Statuto. Il Capitano deve inviare avviso scritto, tramite lettera semplice/e-mail/fax/messaggio web o whatsapp almeno tre giorni prima della data prevista per la riunione.

A1.q) Le riunioni del Comando sono legalmente costituite quando è presente la maggioranza dei suoi componenti. Le delibere devono essere assunte con il voto della maggioranza assoluta dei presenti.

Art. A2 Dimissioni dei Dirigenti

A2.a) Un Dirigente che volesse abbandonare la carica deve presentare lettera/e-mail di dimissioni da far pervenire al Comando, motivando la sua scelta nella prima riunione utile del Comando. L’accoglimento della sua richiesta di dimissioni deve essere verbalizzata e il messaggio messo agli atti.

A2.b) Nel caso un Dirigente non riesca a seguire con l’impegno e la dedizione che il ruolo richiede e per il quale egli sia stato eletto o chiamato a ricoprire, si consiglia di prendere atto dell’impossibilità a ricoprire l’incarico. Questo, nel rispetto del lavoro gestionale degli altri Dirigenti e di tutela verso gli associati di Ghostbusters Italia.

A2.c) Alle dimissioni di un Dirigente, il Comando può scegliere di:
– indire elezioni suppletive con un’Assemblea degli associati (vedi art. A3);
– cooptare un Socio che si fosse candidato alle precedenti elezioni e che dai risultati dei voti scrutinati fosse rimasto escluso dall’elenco dei vincitori/eletti. Sia questo il Socio che, dopo i membri eletti, abbia ottenuto il maggior numero di voti. In caso di ex-aequo con uno o più Soci, il Comando può decidere di scegliere quello che abbia maggiore anzianità associativa o anzianità di età;
– non prevedere di sostituire il Dirigente dimissionario, o più Dirigenti dimissionari, purché non si scenda mai sotto il numero legale minimo di membri del Comando stabilito dallo Statuto (in numero di 3).

A2.d) In caso di dimissioni del Capitano, l’art.10 dello Statuto stabilisce che il Comando deve provvedere a nominare un nuovo Capitano scelto tra gli stessi Dirigenti.

Art. A3 Elezioni suppletive dei Dirigenti

A3.a) L’art. 10 dello Statuto stabilisce che venendo a mancare il numero minimo previsto di Dirigenti il Comando decade. Resta perciò in carica per l’ordinaria gestione dell’Associazione fino alla convocazione, entro 30 giorni, dell’Assemblea per l’elezione del nuovo Comando.

A3.b) In caso non venga a mancare il numero minimo e si tratti solo di reintegrare il numero di Dirigenti dimissionari, il Capitano convocherà l’Assemblea entro 12 mesi.

A3.c) Al fine di permettere al maggior numero di Soci di partecipare alle votazioni per i Dirigenti suppletivi e nell’impossibilità di molti di poter presenziare ad un’assemblea fisica, il Comando stabilisce che grazie alle possibilità offerte dai più moderni sistemi informatici, sarà apprestato un metodo di votazione sicuro per via telematica. I Soci impossibilitati ad usare questo metodo saranno comunque messi nelle condizioni di poter espletare le proprie operazioni di voto inviando un SMS o Whatsapp al seguente numero: 3711224328.

A3.d) Il Comando nell’obiettivo di andare incontro alle esigenze di tutti, si impegna di studiare il modo migliore per attuare queste operazioni.

B – Elezioni per il rinnovo delle cariche sociali

Art. B1 Indizione delle elezioni.

B1.a) Entro 30 giorni dalla scadenza delle cariche sociali, il Comando convoca un’Assemblea ordinaria per le elezioni, fissando data, ora di inizio e le modalità delle operazioni di voto.

B1.b) In base all’art. 9 dello Statuto, l’Assemblea, presieduta dal Presidente/Capitano, è convocata con avviso pubblicato sul forum e sulla pagina web di Ghostbusters Italia almeno due mesi prima.

B1c) Visto l’art. 10 dello Statuto di Ghostbusters Italia, si stabilisce che i membri del Consiglio Direttivo da eleggere siano 9.

Art. B2 Durata in carica del Consiglio Direttivo uscente

B2.a) Il Consiglio Direttivo/Comando uscente rimane in carica sino all’insediamento del nuovo.

Art. B3 Commissione Elettorale

B3.a) Nella delibera di indizione delle elezioni, il Comando provvede a nominare la Commissione Elettorale. Poiché il Comando rimane in carica fino all’insediamento del nuovo, per facilitare tutte le operazioni di voto e di spoglio, la Commissione Elettorale è nominata in seno allo stesso.

B3.b) La Commissione Elettorale si compone di quattro membri: un Commissario, un Segretario verbalizzante, uno scrutatore e un Supervisore. Il Presidente uscente (o, in sua assenza o impossibilità, dal Vicepresidente) sarà il Commissario incaricato di presiedere alle operazioni di voto, coadiuvato dal Segretario uscente che si occuperà di verbalizzare e supportare il Commissario, il Tesoriere uscente sarà lo scrutatore, e uno dei Dirigenti il Supervisore incaricato di approntare e controllare le apposite pagine web destinate alle elezioni.
La Commissione Elettorale svolge tutte le pratiche e le formalità relative alle elezioni.
In caso di urgenza, la sostituzione dello scrutatore può essere disposta dal Commissario.

B3.c) La Commissione Elettorale ha il compito di:

  • predisporre l’elenco o lista dei Soci elettori;
  • predisporre l’elenco o lista dei Soci candidati;
  • verificare i requisiti di ammissibilità alla lista per l’elezione del Comando (cioè che siano in regola con il pagamento della quota associativa);
  • in accordo con il Comando uscente, cura la predisposizione delle schede elettorali con prestampati i nomi dei candidati;
  • si occupa delle urne, della raccolta dati, della raccolta e custodia dei voti espressi per via postale e telematica, degli elenchi e dei verbali necessari alla votazione;
  • si occupa dello spoglio e del conteggio dei voti.

B3.d) Il Commissario allestisce il seggio elettorale e organizza le operazioni con modalità che rispettino il diritto alla segretezza nell’espressione del voto e verifica la regolarità delle operazioni di voto: gli aventi diritto, le deleghe e la consegna delle schede elettorali.

Art. B4) Designazione dei candidati

B4.a) Tutti i Soci di Ghostbusters Italia in regola col pagamento della quota associativa annuale e che abbiano raggiunto la maggiore età hanno diritto di candidarsi all’elezione di membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione.

B4.b) Le candidature devono essere fatte pervenire, dopo la convocazione dell’Assemblea elettiva, in forma scritta via e-mail al Comando in carica di Ghostbusters Italia, entro 15 giorni prima della data in cui si terrà l’Assemblea.

B4.c) Candidature fatte pervenire oltre tale limite saranno ritenute non valide.

B4.d) Ciascun candidato è tenuto a comunicare, all’attenzione della Commissione Elettorale, all’indirizzo elezioni@gbitalia.it i seguenti dati, nessuno escluso:

  • nome e cognome completi;
  • numero di tessera;
  • luogo e data di nascita;
  • residenza e domicilio;
  • codice fiscale;
  • e-mail e/o numero di telefono/cellulare;
  • allegare una foto che ritragga il candidato;
  • breve presentazione indicante i motivi della candidatura, in caso di ricandidatura ciò di cui si è occupato nel Comando uscente e gli obiettivi che il candidato si prefigge di realizzare se eletto o rieletto.

B4.e) I dati pervenuti saranno utilizzati nella preparazione delle schede di candidatura. La Commissione Elettorale potrà così dichiarare l’inizio delle operazioni di voto. Preparerà perciò la scheda elettorale con i nominativi dei candidati, organizzerà e gestirà la logistica per garantire la partecipazione al voto e la sua trasparenza.

B4.f) Le schede dei candidati verranno pubblicate nel sito Internet dell’Associazione, previo oscuramento dei dati sensibili, nella parte riservata ai Soci, per consentire agli elettori non presenti all’Assemblea di esprimere il proprio voto per corrispondenza o per via telematica.

B4.g) Nel caso in cui il numero di candidati riconosciuti validi sia maggiore/uguale a 3 o minore/uguale a 9, la Commissione Elettorale propone direttamente all’Assemblea dei Soci di prenderne atto e di ratificare con voto palese l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo composto dei candidati medesimi.

Art. B5) Schede elettorali e operazioni di voto

B5.a) Il voto è segreto e viene espresso sull’apposita scheda contrassegnando con una crocetta (altrimenti detta X) l’apposito spazio a fianco del nome del candidato che si intende votare, fino ad un massimo di nove (9) preferenze. Su una scheda elettorale, il Socio elettore può perciò votare da uno a nove candidati.

B5.b) La scheda elettorale è identificata dal logo di Ghostbusters Italia e contiene gli spazi dove ciascun Socio può esprimere le proprie preferenze. Conterrà minimo 10 nominativi di Soci candidati.

B5.c) Sono dichiarate nulle le schede:
– contenenti un numero di preferenze superiori a quanto indicato (quindi non più di nove);
– recanti segni o nominativi non compresi nell’elenco prestampato dei candidati;
– riportanti una firma o, comunque, un segno atto ad identificare il Socio elettore.

B5.d) Il Socio elettore può votare una sola volta.

B5.e) Un Socio minorenne non ha diritto di voto.

B5.f) La Commissione Elettorale sarà dotata di:

  • elenco dei Soci aventi diritto al voto;
  • schede elettorali;
  • tabella di scrutinio;
  • timbro di Ghostbusters Italia;
  • registro per verbalizzare;
  • una urna per contenere le schede.

B5.g) Previa identificazione annotata a margine dell’elenco in cui risulta incluso, al Socio elettore che si presenterà con un documento d’identità in corso di validità (c.i. o patente), verrà consegnata la corrispettiva scheda elettorale per l’espressione del voto.

B5.h) Ogni socio può ricevere una seconda scheda nel caso abbia commesso un errore durante l’espressione del voto.

In questo caso la scheda contenente l’errore deve essere annullata e firmata dalla Commissione Elettorale, rendendone impossibile la validità e sia resa immediatamente riconoscibile come “annullata”.

B5.i) Tutte le schede di votazione devono essere consegnate alla Commissione Elettorale, la quale, dopo l’identificazione dell’iscritto votante e dopo averlo debitamente spuntato dall’elenco dei Soci che hanno votato, provvederà ad imbussolarle nell’apposita urna.

B5.l) Voti espressi per via SMS o Whatsapp non avranno una scheda elettorale ma dovranno ugualmente esprimere da minimo una a massimo nove preferenze di nominativi presenti tra i candidati.

B5.m) La Commissione Elettorale ha il compito di conservare intatta l’urna contenente i voti espressi nel corso dell’Assemblea. A tal fine, la Commissione Elettorale prende gli opportuni provvedimenti affinché l’urna elettorale venga conservata intatta sino all’inserimento delle schede inviate per corrispondenza, e di quelle arrivate per via telematica sino a giungere allo scrutinio.

B5.n) Le operazioni di voto vanno verbalizzate, segnando orario d’inizio e di fine delle stesse.

Art. B6) Deleghe

B6.a) Ogni iscritto alla lista dei Soci aventi diritto al voto, in caso di impedimento a partecipare personalmente all’Assemblea ordinaria, può farsi rappresentare da un solo altro associato, a mezzo delega. Ai sensi dell’art. 9 dello Statuto di Ghostbusters Italia, è infatti consentito che ciascun Socio ne rappresenti altri, purché su delega scritta e con il numero massimo di tre.

B6.b) La delega deve contenere il nome e il cognome della persona delegata e, debitamente firmata dall’iscritto delegante, consegnata all’iscritto rappresentante, che la consegnerà in Assemblea o preventivamente per via telematica (e-mail) per la votazione.

B6.c) Le deleghe saranno rimesse al Commissario che, con la consulenza, il supporto e la verifica del Segretario, le convaliderà all’inizio della seduta apponendovi le firme e il timbro di Ghostbusters Italia.

B6.d) Il Socio votante in possesso di delega riceverà, oltre alla scheda elettorale normalmente spettante, con il massimo di tre deleghe, altre tre schede elettorali fino ad un massimo totale di quattro.

B6.e) Il Socio in possesso di deleghe che voterà via SMS o Whatsapp potrà esprimere, oltre al proprio voto, un numero di voti uguale al numero di deleghe ricevute, fino ad un massimo totale di quattro voti. Voti ricevuti in più non saranno ritenuti validi.

B.6f) In caso di votazione per via telematica, il Socio in possesso di deleghe potrà votare come descritto all’art. B7.g.

B6.g) A votazione avvenuta, le deleghe dovranno essere conservate a cura del Segretario di Ghostbusters Italia nell’apposito Libro di Segreteria.

Art. B7) Voto per corrispondenza o via telematica

B7.a) Nel rispetto delle tempistiche stabilite dallo Statuto all’art. 9, nella pubblicazione di avviso di convocazione di un’Assemblea Ordinaria (due mesi prima della stessa), nel caso questa adunanza non riesca a essere organizzata fisicamente all’interno di una concomitante manifestazione che veda la presenza fisica dei Soci, si pone in dovere organizzare una votazione per corrispondenza e/o via telematica.

B7.b ) I Soci elettori che si trovino nell’impossibilità di partecipare ad un’Assemblea per le elezioni, per impossibilità proprie o per quanto espresso nell’art. B7.a, potranno votare per corrispondenza avvalendosi delle schede di votazione, scaricabili dal sito internet dell’Associazione nella parte riservata ai Soci.

B7.c) La scheda di votazione, piegata in modo che l’espressione del voto sia rivolta verso l’interno della piegatura, sarà chiusa in una busta che avrà la chiara indicazione del mittente Socio elettore e con la sua firma autografa posta trasversalmente sul retro della stessa busta. La busta chiusa dovrà essere spedita per raccomandata alla sede dell’Associazione, dove dovrà pervenire entro il sesto giorno successivo all’Assemblea indetta per le votazioni. Attenzione: come detto nell’art. B5.c), non dovrà essere firmata la scheda, pena l’annullamento, ma solo la busta. Questo per verificare che abbia espresso il voto il Socio avente diritto e non altro Socio o non associato.

B7.d) La busta contenente la scheda di votazione così pervenuta alla Sede legale di Ghostbusters Italia è consegnata alla Commissione Elettorale, che, appurata e convalidata la posizione associativa del Socio mittente votante, provvede ad immettere nell’urna la scheda di votazione estratta dalla busta. E’ consigliabile preservare anche le buste, avendo esse la firma del mittente e la data di spedizione che attesteranno la regolarità di invio del voto.

B7.e) La votazione via telematica online sarà possibile raggiungendo l’apposita pagina protetta, che verrà trasmessa ai Soci con un messaggio e-mail, sul quale sarà attivo il link.
Per avere accesso alla scheda sarà necessario essere registrati e autenticati sul sito, quindi inserendo “user name” e “password” ogni Socio avrà la possibilità di votare con voto sicuro.
Nella pagina dove comparirà la scheda elettorale il Socio potrà esprimere da una a nove preferenze.

B7.f) Nel caso in cui il Socio non abbia effettuato la registrazione in passato, potrà farlo in quello stesso momento a questo indirizzo: http://www.gbitalia.it/profile/register
Sarà comunque possibile ricevere supporto tecnico contattando: associazione@gbitalia.it

B7.g) Con la votazione per via telematica, il Socio in possesso di deleghe (massimo 3 come da Statuto) potrà esprimere questi voti (oltre al proprio, descritto all’art. B7.e) inviandoli per posta elettronica a: elezioni@gbitalia.it

B7.h) Al fine di permettere al maggior numero di Soci di partecipare alle votazioni, nell’impossibilità di molti di poter presenziare ad un’assemblea, o nell’impossibilità di poterla indire fisicamente in base a quanto espresso nell’art. B7.a, il Comando stabilisce che, oltre alla votazione per via telematica, i Soci saranno comunque messi nelle condizioni di poter espletare le proprie operazioni di voto inviando un SMS o Whatsapp al seguente numero: 3711224328.

Art. B8) Operazioni di scrutinio

B8.a) Il Commissario procederà allo scrutinio delle schede elettorali e dei voti telematici immediatamente dopo la chiusura delle operazioni di voto, che sono fissate al settimo giorno dopo l’indizione delle elezioni. Questo per permettere di accogliere le schede inviate per raccomandata postale.

B8.b) Sempre verbalizzando operazioni e orari, all’apertura dell’urna e allo spoglio delle schede, la Commissione Elettorale verifica che siano in numero identiche a quello dei votanti.

B8.c) Un Socio che esprimesse più di un voto (esempio: sia voto in Assemblea che voto per raccomandata) avrebbe l’annullamento dello stesso.

B8.d) Nel caso si tratti di incontrare problemi di tipo tecnico, o si sia accorto di aver erroneamente inviato due voti, il Socio è tenuto a contattare immediatamente la Commissione Elettorale con messaggio a elezioni@gbitalia.it. La Commissione annullerà il voto erroneamente inviato e permetterà al Socio di esprimerlo correttamente.

B8.e) Il Commissario legge ad alta voce il nome dei candidati votati. A cura del Segretario, ogni voto espresso è riportato, subito dopo la lettura, in un apposito prospetto di scrutinio, nel quale sono indicati anche i voti nulli, i voti contestati e le schede elettorali risultanti prive di voto (cosiddette “bianche”).

B8.f) I nove candidati che otterranno il maggior numero dei voti saranno dichiarati eletti. In caso di parità di voti per l’elezione del nono classificato, prevarrà il Socio con maggiore anzianità di associazione. In caso di ulteriore parità, prevarrà il Socio più anziano.

B8.g) Le schede scrutinate sono conservate presso la Sede legale dell’Associazione, in visione ai Soci e agli interessati che ne facciano richiesta scritta motivata.

B8.h) Al termine dello scrutinio, il Commissario Elettorale leggerà il verbale redatto dal Segretario, completo di tutte le operazioni di voto, comprese le eventuali contestazioni.

B8.i) I risultati delle votazioni saranno proclamati dalla Commissione Elettorale al Comando uscente e comunicati tempestivamente a tutti i Soci, attraverso l’indirizzo di posta elettronica di iscrizione e al sito Internet dell’Associazione.

B8.l) Nella Sede dell’Associazione, insieme al verbale redatto e firmato dal Segretario e controfirmato dal Commissario e dallo scrutatore, verranno conservati:

  • l’elenco degli elettori;
  • le schede scrutinate e assegnate;
  • le schede annullate e quelle eventualmente contestate e non assegnate.

Art. B9) Ricorsi

B9.a) Il Socio attivo escluso dagli elenchi può proporre ricorso per iscritto scrivendo a elezioni@gbitalia.it all’attenzione della Commissione Elettorale entro 2 giorni dalla pubblicazione degli elenchi.

B9.b) Ogni altro ricorso deve essere proposto entro il giorno successivo alla pubblicazione dei risultati elettorali, alla Commissione Elettorale, che decide in via definitiva nei successivi 2 giorni. In mancanza di risposta espressa, il ricorso si intende tacitamente respinto.

B9.c) Nel caso di accoglimento del ricorso, si procederà a una nuova elezione.

Art. B10) Insediamento

B10.a) A partire dalla pubblicazione dei risultati elettorali, il nuovo Consiglio Direttivo risulta in carica e operativo.

B10.b) Il Socio eletto, neo-Dirigente di Ghostbusters Italia, che ha ricevuto il maggior numero di preferenze indìce la sua prima riunione entro 21 giorni, in concomitanza della quale avviene l’insediamento effettivo.

B10.c) Il Capitano o il Vice del Comando uscente, o in mancanza di questi il Dirigente più anziano, sarà presente alla prima riunione, chiedendo che venga messo a verbale, al primo punto dell’Ordine del Giorno, l’argomento “passaggio di consegne”. Il Comando uscente passerà tutte le consegne al nuovo Comando, consegnerà tutti i libri e i registri di gestione dell’Associazione e si renderà disponibile per ogni richiesta di spiegazioni e delle pratiche organizzative dell’organizzazione, illustrando anche i progetti da portare a compimenti in quanto deliberati dai Soci in sede assembleare.

B10.d) Come da Statuto, i Dirigenti neo-eletti eleggeranno/sceglieranno internamente al Comando il Capitano, il Vice, il Tesoriere e il Segretario.

B10.e) Nell’eventualità che si rendesse vacante prima dell’insediamento, per qualsiasi motivo, un posto nel Comando, sarà chiamato a coprirlo il Socio che alle elezioni appena tenute sia risultato il primo dei non eletti. In caso di ex-aequo con uno o più Soci, il Comando può decidere di scegliere quello che abbia maggiore anzianità associativa o anzianità di età.

Il Comando di Ghostbusters Italia si riserva il diritto, qualora lo ritenesse utile e necessario, di modificare il presente Regolamento e di prendere qualsiasi provvedimento anche se in esso non contemplato.