Questa notizia è da prendere come rumor, attendiamo una smentita al più presto…

La produzione di Ghostbusters 3 non sembra aver pace. Recentemente abbiamo appreso che il sequel si trova in una situazione di stallo perchè la Columbia Pictures non ha intenzione di affidare la regia a Ivan Reitman, ma secondo Mike Walker del National Enquirer, il vero problema è che Bill Murray si sta rifiutando di cooperare.

I sentimenti dell’attore nei confronti del film non sono certo un mistero, tanto che egli ha pubblicamente definito Ghostbusters 3 “una follia”. La cosa curiosa è che Murray aveva già da tempo accettato di partecipare al film, e non si capisce il perchè di questo cambio di atteggiamento che sta causando non pochi problemi fra attori e produttori.
Secondo Mike Walker, Dan Aykroyd avrebbe addirittura telefonato al collega per dirgli senza giri di parole di “smettere di comportarsi come un idiota”. Murray in compenso è diventato davvero insofferente e meschino, e si rifiuta addirittura di rispondere alle telefonate.
Per fargli accettare la parte, i produttori avevano dato all’attore il diritto di approvazione sullo script, ed egli aveva chiesto che il suo personaggio fosse ucciso nelle prime scene. Anche questo però non gli impedisce di rendersi irraggiungibile e di rifiutarsi di discutere la cosa.
Una vera spina nel fianco per il film, che intanto deve anche affrontare i problemi fra regista e produzione.
Si riuscirà a trovare una soluzione?

Fonte  Badtaste

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *