In un libro la vera storia di Ghostbusters

Un nuovo libro arriverà sugli scaffali il prossimo 1 novembre 2022, destinato a diventare un punto di riferimento per gli studiosi del franchise che ancora oggi spopola nelle sale: intitolato A Convenient Parallel Dimension: How Ghostbusters Slimed Us Forever (traducibile come La più vicina delle dimensioni parallele: come Ghostbusters ci ha smerdato per sempre) è un libro di 240 pagine scritto da James Green, Jr. racconta la unione dei talenti della commedia rivoluzionaria della metà degli anni ’70, la perfezione del primo Ghostbusters il cui successo sembrava inevitabile imporre un franchise, lo sforzo di cinque per realizzare Ghostbusters II, e di 31 per realizzare Ghostbusters III – è tutto qui raccontato con una incredibile attenzione ai dettagli, alle fonti e al coinvolgimento del lettore. Come ricorda la descrizione del libro, il primo capitolo è stato un blockbuster che ha combinato le nostre paure del paranormale con alcune delle menti comiche migliori dell’epoca, ed è ancora oggi la commedia horror più redditizia di tutti i tempi. Scaturirono due seguiti, un controverso reboot, due serie a cartoni animati, diverse saghe a fumetti, videogiochi, giocattoli, ma il libro “annienta miti antiquati e mezze verità sulle dinamiche alla base di questo colosso culturale e ne presenta la vera storia, fino all’ultima goccia di ectoplasma“. Il titolo è già disponibile per il pre ordine su Amazon americano e quello italiano.

Questa pubblicazione, che speriamo arrivi anche in Italia in tempo per il 38esimo anniversario del primo film, si aggiunge ai libri già usciti in questi giorni, come Harold Ramis, mio padre l’acchiappafantasmi, Il manuale per acchiappafantasmi e, in arrivo il 7 dicembre, il libro ufficiale del Making of di Ghostbusters Afterlife.  Editori, siamo pronti a credere in voi!

 

Rivelazioni dal libro su “Ghostbusters Afterlife” (SPOILER)!

Attenzione, il seguente articolo come indicato nel titolo contiene pesanti spoiler. Se vi dovesse essere sfuggito prima, non fatelo ora se non avete visto ancora il film. Se l’avete visto, proseguite pure.

Galeotto un post su Instagram dell’attrice McKenna Grace che ha pubblicato una foto di backstage dal set di Afterlife: l’occhio di tutti è andato sull’attore che alle sue spalle indossa l’uniforme di Egon Spengler.

Chi ha visto il film sa che il fantasma di Egon Spengler appare nel finale: molti avevano pensato che si trattasse di un attore somigliante a Harold Ramis, e invece no. Nonostante sia stata utilizzato un pesante trucco CGI, il regista originale di Ghostbusters Ivan Reitman ha interpretato il ruolo di Spengler per una manciata di inquadrature. E la cosa è rivelata da una fotografia presente nel libro Ghostbusters: Afterlife: The Art and Making of the Movie, in uscita in tutte le librerie il prossimo 7 dicembre. Eccola:

E dal libro leggiamo: “In uno dei momenti più significativi del film, i quattro Ghostbusters originali sono di nuovo uno accanto all’altro, con Phoebe che condivide uno zaino protonico con suo nonno mentre sconfiggono Gozer insieme. Per alcune riprese, (Jason) Reitman ha chiesto a suo padre, Ivan, di indossare la tuta da volo, sostituendo Spengler. “Quello è stato il momento più emozionante per me. Mio padre uno dei Ghostbusters originali”, afferma Reitman. “Sono entrato in questo film sperando di replicare una ricetta. Volevo assaggiare qualcosa che avevo da bambino. Ed è esattamente come voglio che si senta il pubblico. Voglio che si sentano come Phoebe“.

La scena in effetti è la più commovente di tutto il film. Come menzionato nel libro, Ivan Reitman è stato Egon “per alcune riprese”, mentre la performance maggiore l’ha regalata l’attore Bob Gunton, noto attore caratterista. Egli è visibile in questa bellissima fotografia pubblicata da Jason Reitman in occasione della Festa del Ringraziamento. Se aguzzate bene la vista, noterete pure chi altro c’è…

Il libro di Ozzy Inguanzo è già disponibile per il pre-ordine su Amazon italiano. Per quanto sia solo in lingua inglese, è visivamente uno spettacolo per gli occhi, e alleghiamo qui alcune pagine in anteprima.

Altre bellissime immagini di backstage sempre Jason dal suo profilo:

In libreria il “Manuale per Acchiappafantasmi”!

Ghostbusters Legacy arriva nelle sale fra pochissimi giorni e voi non avete ancora controllato il vostro equipaggiamento per acchiappare i fantasmi? Volete approfondire i dettagli della attrezzatura e, se un giorno riuscirete ad averla, tutto quello che c’è da sapere sulle autovetture appartenute a Stantz, Venkman, Spengler e Zeddemore? Ecco risolto, abbiamo trovato il manuale che fa per voi: il 18 novembre arriva in libreria “Ghostbusters Ecto1 – Manuale per acchiappafantasmi“, edizione italiana del libro Ghostbusters: Ectomobile – realizzato da Troy Benjamin, Marc Sumerak, Ian Moorescurata nel 2017 – da Multiplayer Edizioni. Il volume, ricchissimo di fotografie e di grafiche, analizza ogni singola cosa “tecnica” usata dagli acchiappafantasmi nei film del 1984 e del 1989 e nel reboot del 2016, con tutti i dettagli e retroscena necessari per capire com’erano fatti, ad esempio, gli zaini protonici, il tettuccio della Ecto-1 e Ecto-1A, le trappole, gli Ecto-Google ecc.

Per la prima volta in Italia, molti termini che i fan e i costruttori di props hanno sempre conosciuto in inglese sono finalmente tradotti, e in questo siamo orgogliosi di affermare che Ghostbusters Italia ha avuto modo di supervisionare il final cut del libro per l’edizione italiana.

Qui sotto alcuni esempi dell’interno qualora non conosciate già per capire come è strutturato il libro (ignorate che si tratta della edizione inglese).

 

Le note e i commenti dei famosissimi protagonisti della serie come Ray Stantz, Peter Venkman, Egon Spengler e Jillian Holtzmann rendono Ghostbusters Ecto-1: Manuale per Acchiappafantasmi la guida definitiva ai leggendari veicoli degli Acchiappafantasmi e ai loro gadget iconici.

Il libro, della lunghezza di 144 pagine, può essere acquistato direttamente dalla casa editrice o in qualsiasi libreria.

In arrivo la colonna sonora di “Ghostbusters: Afterlife”

Roba grossa, c’è decisamente qualcosa nella news giunta ieri dalla Sony Music: il 26 novembre uscirà il CD dello score musicale composto dal maestro Rob Simonsen per il film Ghostbusters: Afterlife. Ricordiamo che il film in America uscirà il 19 novembre, e la Sony ha confermato che la colonna sonora uscirà digitalmente lo stesso giorno. Per l’occasione  sono stati rilasciati alcuni esempi e due brani in esclusiva, e la tracklist completa. Sulla colonna sonora, il compositore Rob Simonsen dice: “Lavorare con Jason Reitman su Ghostbusters: Afterlife è stato un momento clou della mia carriera per me e per il mio io dodicenne amante dei Ghostbusters. Riflettendo sull’idea di passare il testimone dai vecchi acchiappafantasmi ai nuovi, da Ivan Reitman a suo figlio Jason, abbiamo integrato e reinventato la classica colonna sonora originale di Elmer Bernstein per una nuova generazione”. Il film segna la terza collaborazione tra Simonsen e Jason Reitman, dopo Tully (2018) e The Front Runner – Il vizio del potere (2019). Con sede a Los Angeles e sempre al passo con la musica contemporanea, Simonsen ha co-fondato l’influente collettivo The Echo Society con la missione “di ispirare, sfidare, arricchire e connettere la comunità attraverso la creazione e l’esecuzione di nuovi suoni e visuali”. arte’. L’album di debutto di Simonsen, Reveries, è stato pubblicato nel 2019 su Sony Masterworks.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRACK LIST

1. Trapped
2. Dirt Farm
3. Chess
4. Summerville
5. Research
6. Under the Floor
7. Nice Replica
8. Culpable
9. Laboratory
10. Lab Partners
11. Definitely Class Five
12. Go Go Go
13. Trap Him
14. Don’t Go Chasing Ghosts
15. Mini-Pufts
16. Down the Well
17. The Temple Resurrected
18. The Plan
19. Suit Up
20. No, I’m Twelve
21. Getaway
22. Callie
23. Protecting the Farm
24. Showdown
25. Reconciliation

Lab Partners e Mini-Pufts possiamo sentirli qui sotto:

Invece qui brevi esempi dalle tracce Mini-Pufts, Trapped, Reconciliation, Lab Partners, Protecting the Farm, e Showdown.

Arriva la biografia di Harold Ramis!

Harold Ramis arriva in libreria con la biografia scritta dalla figlia Violet Ramis Stiel, intitolata Harold Ramis, mio padre, l’acchiappafantasmi, edita da Sagoma Editore e da oggi disponibile per l’acquisto su Amazon e giovedì sul sito della casa editrice e in tutte le librerie. Ghostbusters Italia ha approvato il progetto collaborando direttamente con la traduzione di Sara Petronillo e Valerio Albasini Di Giorgio, e la supervisione redazionale di Andrea Ciaffaroni.

I tre soci, assieme ad Edoardo Stoppacciaro, l’editore Carlo Amatetti, e con la preziosa presenza di Roberto Gallaurese del magazine Niente da dire, hanno presentato il libro a Lucca Comics presso la bella location di Villa Bottini. Questo è il video della presentazione, contiene anche il messaggio esclusivo di Violet Ramis Stiel e un video omaggio al Ramis attore.

Per l’occasione abbiamo girato questo video con l’ausilio dei nostri soci, incluso uno con una particolare somiglianza: Diego detto Embi, Gianluca, Andrea e Alex, autore di un tributo al grande Harold.

Se volete approfondire di più l’argomento, segnaliamo una bella intervista che il programma Hollywood Party ha fatto ad Andrea lo scorso 4 novembre, che potete ascoltare qui dal minuto 26. Inoltre, il catalogo di Sagoma, interamente dedicato alla storia della comicità mondiale, ha altri due titoli in cui la voce di Ramis e i suoi ricordi legati ai primi anni di carriera è presente: The Second City, la culla della comicità e John Belushi, la biografia definitiva.

Infine, la sera di giovedì 11 novembre seguiteci sulla nostra pagina Facebook per una diretta live con NerdTv80, il canale Youtube di Clay, per la presentazione del libro assieme ai curatori e all’editore!

 

AC Milan per Ghostbusters: Legacy!

Loro sì che se ne intendono di leggende! Gli abbonati a Dazn da alcuni giorni avranno notato uno spot molto curioso con le punte di diamante della squadra del Milan, Alessio Romagnoli, Brahim Diaz, Alessandro Florenzi e Daniel Maldini: i quattro campioni rossoneri si preparano per una missione, indossando le tute dei Ghostbusters sopra le maglie del Milan. Special guest della scena è la Ecto-1, la celebre e inconfondibile auto degli acchiappafantasmi, indiscussa protagonista del film in uscita il 18 novembre. Ghostbusters: Legacy, diretto da Jason Reitman e prodotto da Ivan Reitman, il nuovo capitolo della saga originale Ghostbusters.

Al progetto hanno partecipato anche Franco Baresi, vice presidente onorario, e Daniele Massaro, brand ambassador, protagonisti di un video teaser ambientato al Cinema Plinius in cui sono impegnati a guardare la versione del 1984.

L’idea è nata perché la Sony Pictures è partnership del Milan e, per l’occasione, lo shop del club rossonero ha una pagina di merchandising dedicata a Ghostbusters! Qui trovate l’abbigliamento personalizzato. Ghostbusters Italia è orgogliosa di rivelare che ha collaborato dietro le quinte fornendo l’equipaggiamento necessario ai quattro giocatori e, sì, quella è proprio la macchina che avete visto durante le anteprime di Ghostbusters: Legacy.

E infine, avete riconosciuto la voce fuori campo? Proprio lui, il grande Mario Cordova, la voce italiana di Egon Spengler.

La Hasbro annuncia il Proton Pack di Ghostbusters Afterlife!

Lo avevano promesso e lo hanno fatto: la Hasbro ha la volontà di produrre lo zaino protonico di Ghostbusters: Afterlife. L’annuncio è arrivato puntuale ieri – a mezzanotte ora italiana – con l’inizio della raccolta fondi per il Proton Pack in scala a 1:1 per la somma – piuttosto bassa visto il prodotto – di 399,99 dollari.

Fra i vari dettagli rivelati:

  • E’ una scansione dello zaino protonico originale usato nel film di Jason Reitman.
  • Comprende luci e suoni. Esisteranno due modalità: luci e suoni del film del 1984, e una proveniente dal film del 2021.
  • E’ perfettamente compatibile con il fucile a neutroni della Hasbro, serie Ghostbusters Plasma, uscito nel 2020.
  • Un design leggero.
  • I dettagli accurati dello zaino permettono di aprire il ciclotrone e studiare i meccanismi di un acceleratore nucleare per la prima volta – bambini, questo a casa non lo dovete fare. Fatelo in giardino, non si sa mai.

E che il progetto diventi realtà, ecco cosa necessita Hasbro:

da ieri, 27 ottobre, al 12 dicembre, il crowdfunding ha bisogno di 7,000 sostenitori per il sostegno e l’apertura del progetto al prezzo di 399 dollari. Vari gli step successivi, da 9,000 a 15,000 sostenitori, per sbloccare nuovi prodotti nella stessa confezione. Importante, questo progetto coinvolge i sostenitori provenienti dall’America, il Canada e il Regno Unito.

Tutti questi processi richiederanno tempi piuttosto lunghi, e infatti la Hasbro ha annunciato l’inizio delle spedizioni per la primavera del 2023.

Non scoraggiamoci, mentre stiamo scrivendo il target dei 7,000 sostenitori è già a metà, e si andrà oltre i 15,000 finché non sarà chiaro se la produzione diventerà regolare nel ’23 – soprattutto per il mercato internazionale non anglosassone – e in questo caso vi terremo aggiornati.

[AGGIORNAMENTO] Per i fan italiani c’è una speranza per il pre-ordine di questo fantastico proton pack, e la trovate al sito di Zavvi.