REPORTAGE: sul set del film di "Ghostbusters Italia"

Home FORUM GHOSTBUSTERS ITALIA News REPORTAGE: sul set del film di "Ghostbusters Italia"

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Redazione 3 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #17889

    Partecipante

    Siamo all’esterno, di fronte ad un grande magazzino. Da una porta secondaria sentiamo rumori sinistri e dalle fessure vediamo saettare il lampo dei flussi e lentamente uscire del fumo biancastro. Lì dentro sta succedendo sicuramente qualcosa di grosso. Improvvisamente la porta si spalanca, ed ecco che escono quattro acchiappafantasmi, stravolti e sporchi dal loro ultimo intervento. Uno di loro ha un estintore in mano e discute sulle dovute precauzioni in questi casi. E’ stato un potenziale poltergeist, e il rischio che si scatenasse un violento incendio è stato alto. Stop, questa è buona, nessuno è scoppiato a ridere. Vediamo tutti com’è venuta la ripresa: Mirko sembra esserne uscito alla grande. Alle loro spalle, le “reclute” osservano divertite. Oggi è il loro “giorno da comparse”, scelte apposta dal regista, Federico, per questo primo giorno di riprese.

    Ghostbusters Italia FanFilm Backstage
    E’ il 13 novembre 2015, e la redazione è volata qui nel Nord Italia per osservare i primi ciak del seguito del primo fan-movie di Ghostbusters Italia. E’ un sequel di quelli da superare l’originale del 2010. Stavolta l’attività di eliminatori del soprannaturale è avviata e il film avrà una lunghezza del medio metraggio (circa 40 minuti) durante il quale vedremo cosa hanno imparato gli acchiappafantasmi italiani. Sì, perché sono alle prese con un’invasione di spettri mica da ridere e avranno molto lavoro straordinario da fare.

    12226880_10208059534591982_1888851187_n
    Da sinistra Massimiliano Fichera e Angelo Fedestini (detto Angelix)

    Forse avrà bisogno di altri colleghi per portare a casa il lavoro? La trama è top-secret, e viene continuamente ritoccata e migliorata anche in base alle location. Siamo curiosi e vorremmo sapere di più ma, non riuscendo a ottenere granché da Federico, parliamo un po’ con Angelo Fedestini (detto Angelix). uno dei due Soci chiamati per apparire brevemente nel primo giorno di riprese di Ghostbusters Italia, il secondo fan-movie della nostra Associazione.

    Per me è una emozione incredibile”, ci dice Angelo, “Ma mi fa particolarmente strano. Nel senso, io sono del 1977, e quando uscì il primo film nelle sale ero bambino, ma mi ricordo perfettamente il successo, la ghostbusters-mania, quindi è come rivivere quel periodo, ma da protagonista. Quindi è bello quanto curioso”. Massimiliano Fichera, l’altro Socio “comparsa” del giorno, è impegnato davanti alla cinepresa con un caschetto curioso sulla testa. Anche lui è emozionato e divertito.
    Ghostbusters Italia FanFilm Backstage
    Altro giorno, altra location, qui siamo davanti al dispositivo di stoccaggio – una replica fedelissima curata dal nostro Mirko – e c’è Fabio con un camice bianco e un’aria da primo della classe. “E’ il mio ruolo, sembro uscito da E.R., medici in prima linea, lo so!”. La scena è una lezione sul funzionamento del dispositivo, e ci godiamo il ciak girato tutto d’un fiato da Fabio. Stavolta siamo in interni e non c’è il freddo del giorno prima, e l’atmosfera è rilassata. Fabio è quello che ricorda che i ghostbusters erano tutti scienziati? Inchiniamoci alla scienza e non rompiamo, passiamo ad un altro giorno, più intenso e difficile: le riprese in un supermercato. I ciak fra gli scaffali non procedono bene, ci sono Clay e Jonathan che ridono in continuazione. Johnny alla fine è una sagoma e nessuno riesce a rimanere serio! Chissà quante risate si saranno fatti Bill Murray, Dan Aykroyd e Harold Ramis quando girarono il film! L’antifona sembra essere proprio quella. Federico da bravo regista, invece, si arrabbia perché non bisogna perdere tempo.
    10487241_10207239223690358_6521021089897709653_nAbbiamo molte location da sfruttare, e alcune sono davvero impressionanti, vedrai”, mi sussurra, e continua: “L’organizzazione non è facile e quando si gira un film vorremmo tanto divertirci fra amici ma bisogna essere anche professionisti. Da domani uso una frusta”, ci sogghigna.
    Le riprese continuano ancora e si prolungheranno fino al prossimo anno, giusto in tempo per la post-produzione e la “prima” per l’imminente 2016. La tradizione di Danny Aykroyd continua, e Federico ci tiene a seguirla fino in fondo, impegnando gli acchiappafantasmi come i vigili del fuoco: fare un fan-movie su Ghostbusters è un bell’impegno e richiede anche una certa responsabilità. Nel mondo ne sono stati fatti molti di questi fan-film, ma non tutti sono stati all’altezza delle aspettative. Per restituire ai fan la giusta storia (e lo spettacolo) che vogliono vedere, la nostra Associazione si impegnerà fino a quando l’ultimo flusso sarà sparato dal nostro zaino protonico.

    E’ sempre una bella sfida ma è il cinema, bellezza.12371090_10207239224610381_4855293824368444262_o

     

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.