Ghostbusters uscì nei cinema italiani nel 1985!

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 Email -- 0 Flares ×
flano
Flano originale de “Il Messaggero” 31 Gennaio 1985. Il biglietto costava 5,000 lire, e il primo spettacolo è stato quello del cinema “Adriano”, alle ore 15.00.

Il “Ghostbusters Fest” sta per svolgere al termine, in tutto il mondo gli acchiappafantasmi hanno festeggiato il trentennale del nostro film preferito, e Ghostbusters Italia in prima linea ha organizzato bellissime manifestazioni che hanno coinvolto i soci e i fan – ma non pensiate che la festa sia finita! Infatti se il 2014 ci ha portato l’anniversario dai trent’anni dalla distribuzione di Ghostbusters in America (8 giugno 1984), il 2015 ci porterà il nostro vero trentesimo anniversario.
Esatto, saranno 30 anni dalla prima uscita in Italia: se escludiamo un’anteprima a scopo benefico in un cinema di Biella, il film uscirà in “prima” al cinema Adriano di Roma il 31 gennaio 1985, e non nel novembre 1984. La nostra semplice curiosità di ritrovare qualche articolo dell’epoca, infatti, ci ha rilevato che fu alla fine di Gennaio dell’85 che il film spopolò nelle nostre sale, incontrando un successo clamoroso: fu secondo nella Stagione 1984 – 85, subito dopo “Non ci resta che piangere”, e nelle città capozona raggiunse oltre un milione di spettatori e quasi 6 miliardi di lire d’incasso.
Il film Ghostbusters fu un vero fenomeno di costume in Italia, e Ghostbusters Italia ha realizzato una pubblicazione di 36 pagine,  realizzato grazie a Andrea Ciaffaroni**,  (che è stato spedito in esclusiva ai soci come regalo di natale per il loro supporto) che racconta, attraverso articoli d’epoca e interviste esclusive, la storia del film nel nostro paese.

foto2
Il dossier* inviato ai soci che spiega le tappe che hanno portato all’uscita di Ghostbusters nel 1985

Questo libricino è la punta dell’iceberg dei festeggiamenti che faremo il prossimo anno, con il nostro vero trentennale. Appuntamento on-line il 31 gennaio 2015 per la più grande visione contemporanea del film in Italia commentata su Facebook, Twitter e ovviamente sul nostro forum, dettagli nelle prossime settimane.
Con questa notizia in esclusiva per tutti i fan italiani, Ghostbusters Italia augura a tutti i fan italiani Buone feste e un felice 2015 che sarà ancora più ricco di iniziative ed eventi.

Siamo pronti a credere in voi!

*) Questo è il primo dossier realizzato da Ghostbusters Italia, scritto per lo scopo di raccontare la storia del film in Italia, dalla lavorazione del doppiaggio, alla promozione, e al grande successo ottenuto nelle sale; vengono raccontate anche le influenze culturali e il fenomeno “Ghostbusters”, con riproduzioni esclusive di articoli dell’epoca, incluse le recensioni e i “flani” dei poster del film.
Oltre a definire una volta per tutte quando effettivamente uscì nel nostro paese – correggendo il clamoroso errore dell’Internet Movie Data Base – il dossier è arricchito di una intervista a Paolo Ferrari, all’epoca a capo della C.E.I.A.D., filiale italiana della Columbia Pictures, ed estratti dal copione originale del doppiaggio utilizzato dal direttore, Mario Maldesi.
Come extra, approfondimenti sui dischi, le VHS italiane, e il rarissimo trailer, concesso dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.
In appendice, un capitolo su “Ghostbusters II”, il sequel da rivalutare e, anche qui, tutto da scoprire.
Scritto da Andrea Ciaffaroni. Collaborazione con Massimo Piana, Andrea Persica.

**) Andrea Ciaffaroni
Nato a Roma nel 1982, si diploma tecnico del montaggio cinematografico e televisivo all’Istituto di Stato per la Cinematografia “Roberto Rossellini” nel 2002; la sua passione e le sue ricerche d’archivio sul mondo del cinema gli hanno permesso di collaborare ad alcune pubblicazioni come “Il silenzio è d’oro” (secondo volume sulla storia del cinema comico americano), scritto da Enrico Giacovelli (Gremese, 2014), “The Final Film of Laurel and Hardy” (McFarland & Co, 2008) di Norbert Aping, “Laurel and Hardy – The European Tours” (Marriot Publishing, 2014). E’ membro dell’Associazione “Sons of the Desert”, società d’apprezzamento su Laurel e Hardy, e di “Ghostbusters Italia”, dove è redattore e archivista dal 2014.. Scrive su “Sagoma Comedy”, ha un suo blog sui comici, e anche se sta attualmente lavorando ad un libro su Cochi e Renato non si sente uno scrittore, ma solo innamorato dei comici. Per il Circolo Letterario Bel-Ami ha curato la sezione “Cinema” del Festival dell’Autore di Roma nel 2016, e per la stagione 2016-2017 una rassegna di sei incontri sul cinema comico e la censura, “Non ci resta che ridere”.  Ha collaborato per il libro Mr. Laurel & Mr. Hardy di John McCabe è l’unica biografia autorizzata di Stanlio e Ollio  (Sagoma, 2017), Autore del libro “In arte Peter Sellers” – (Sagoma, 2018)

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 Email -- 0 Flares ×

10 pensieri su “Ghostbusters uscì nei cinema italiani nel 1985!

  1. Ho ancora le tre pagine di “tv sorrisi e canzoni” con gli incassi della stagione ’89/’90: in un box in alto riportano i film arrivati primi nelle 10 stagioni precedenti, e nella ’84/’85 c’ è Ghostbusters. Ho anche trovato un sito che riporta gli incassi delle varie stagioni, e anche lì è indicato come primo: http://www.hitparadeitalia.it/bof/boi/boi1984-85.htm

  2. Grazie della segnalazione, Dast!
    In effetti quando ho iniziato le ricerche, il sito Hit Parade mi è stato d’aiuto ma… senza avere le fonti non mi è sembrato attendibile: tuttavia quella classifica sembra essere corretta per l’incasso totale che nessuno è riuscito a darmi (avevo contattato anche la SIAE), e quindi ci siamo tenuti sui dati ufficiali che ho trovato e che ho inserito nel libricino (non a caso ho specificato città “capozona”, perché 30 anni fa funzionava così, si teneva conto degli incassi di 12 città principali: calcola il doppio per avere l’incasso totale).

  3. se volete posso spedirvi le scansioni delle pagine che ho menzionato, se mi date un indirizzo di posta (sul sito non lo trovo).

  4. Ho spedito le scansioni. Purtroppo nell’ articolo non si fa neanche menzione di GB 2 (diciannovesimo posto), però, come ho scritto, c’ è un box che indica GB campione d’ incassi nell’ 84/85. Tra l’ altro, ricordo che da quando cominciarono i successi cinematografici di Benigni, a partire da “il piccolo diavolo”, per la stagione 84/85 cominciarono a segnare come primo “Non ci resta che piangere”. E’ per questo che ho segnalato la cosa.

  5. Forse ho fatto un po’ di confusione, in effetti si parla degli incassi in prima visione. Va bé, è sempre un buon risultato. Bisognerebbe recuperare qualche rivista dell’ epoca per conoscere la classifica generale. Mai fidarsi della memoria, me lo devo…ricordare.

  6. Ehehhe esatto – grazie molte delle scansioni!

    Abbiamo recuperato molto del materiale d’epoca, ed è presente nel libricino ;)

  7. Ehm…non è che avete anche “il cineracconto” di “sorrisi”? È con quello che ho conosciuto Ghostbusters, ed è un po’ una mia fissa ritrovarlo. Ho cercato qualche scansione in internet, ma non c’ è nulla. Lo so, è una richiesta strana, ma ho spiegato perchè. Ovviamente se l’ avete già.

  8. E’ fra le varie cose recuperate ma non in tempo per la pubblicazione. L’unico modo è seguire le novità dell’associazione perché nel 2015 ci saranno novità per i soci a riguardo ;)

  9. Ah, però! Così tardi! °_O Riguardo il primo posto della stagione, mi pare che il film di Benigni e Troisi sia in vetta nelle città capozona mentre in totale sia terzo dietro a Ghostbusters e “Indiana Jones e il tmepio maledetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-)