Generations – l’eredità di un acchiappafantasmi

 

Che cos’è una passione? Probabilmente è un’ emozione inspiegabile, sappiamo solo che è più forte di noi e che, in qualche modo, caratterizzerà la nostra esistenza, per sempre. Le passioni sono energie potenti, che travalicano le generazioni e aspirano all’eternità. Generazioni (in originale “Generations“), proprio questo, è  il titolo della piccola perla (solo 4 minuti) che abbiamo scoperto oggi. Il cortometraggio, realizzato dal gruppo di acchiappafantasmi statunitensi Station 6, vede come protagonista un bambino che di notte incontra per casa il padre in uniforme da ghostbuster. [SPOILER ALERT] Insieme cominciano a giocare, il padre con un proton pack fedelmente replicato, il figlio con in spalla quello giocattolo della Kenner. Alla fine dei giochi il genitore rimette a letto il figlio, che gli domanda: “Tornerai ancora papà?”, “ogni volta che vorrai, sai chi chiamare” risponde lui. Il cortometraggio finisce col padre che viene risucchiato dalla trappola giocattolo del figlio. Le lacrime che vi scendono dopo questo finale sono più che legittime, ma crediamo che ad esse debbano seguire gli applausi per questo gruppo di ragazzi: in questa piccola opera di quattro minuti c’è condensata una storia di 36 anni che si è trasmessa letteralmente di padre in figlio e che oggi arriva a noi con lo stesso stupore delle persone che l’8 giugno 1984 uscirono dai cinema, ma nello stesso tempo con un sentimento che da innamoramento, dopo quasi 40 anni, è diventato Amore con la A maiuscola. Ci siamo trasformati negli eroi che volevamo diventare e, cosa ancora più bella, possiamo essere noi ora ciò che i nostri figli vorranno essere. Buona visione.

 

Ghostbusters: 36° Anniversario!

Felice Anniversario!
Ghostbusters Italia ha posticipato i festeggiamenti del “Ghostbusters Day”

per rispetto della decisione presa dalla Sony/Ghost Corps
e per i progetti collegati. Ma non disperiamo perché quando verrà confermata
la nuova data sarà una festa fantasmagorica ricca di sorprese in arrivo
e che abbiamo organizzato per Voi!

Ghostbusters oggi compie il 36° anniversario dall’uscita nei cinema americani nel 1984, in Italia uscirà nel 1985. Con l’occasione presentiamo lo speciale della nostra fanzine dedicata all’uscita di Ghostbusters (Acchiappafantasmi) in Italia.

Uscito ufficialmente l’8 giugno 1984, Ghostbusters incassò in trenta settimane la cifra enorme per l’epoca di 230 milioni di dollari. Oltreoceano guadagnò altri cinquantatré milioni. In Francia uscì con il titolo S.O.S. Fantômes, in Spagna come Los cazafantasmas e in Germania come Die Geisterjäger. L’Italia mantenne il titolo originale aggiungendo il sottotitolo Gli Acchiappafantasmi, e incontrò un successo enorme che questo dossier vuole raccontare per la prima volta da quando uscì trentacinque anni fa nelle nostre sale. Una popolarità che continua ancora oggi e che abbiamo potuto costatare con la riproposta sui nostri schermi del primo capitolo degli Acchiappafantasmi nel novembre del 2014 – registrando €161,416 incasso con 21,537 spettatori totali – ha riportato alla ribalta il mito di un film che ancora oggi ha un seguito enorme e ancora sa far parlare di sé, con un brand in continua crescita (fra un reboot di Paul Feig nel 2016 e un seguito ufficiale di Reitman Jr., slittato nel 2021).

Fanzine Ghostbusters Italia in questo numero un grande speciale sull’uscita del film Ghostbusters nei cinema italiani

Questo è quello che possiamo considerare un numero speciale, da collezione, che racconta come la saga di Ghostbusters è giunta nel nostro paese la bellezza di 35 anni fa, nel gennaio del 1985, e oggi, nel 2020, siamo qui a celebrare con un importante anniversario, per certi versi più significativo del trentesimo del 2014 perché nelle sale nel 2021 giungerà il terzo film ufficiale, Ghostbusters – Afterlife (in Italia uscirà come Ghostbusters – Legacy), per la regia di Jason Reitman, che manterrà ancora viva la nostra saga cinematografica preferita. Insomma, questo numero è per far festa, e poiché c’eravamo, lo scorso dicembre 2019 è passato inosservato l’anniversario dalla uscita di Ghostbusters II – avvenuta trent’anni fa, nel dicembre 1989 – e abbiamo fatto ricerche anche su questo film. Doppia festa, insomma.

All’interno gli articoli dell’epoca

La prima versione di questo dossier la compilammo con GBMax nel 2015, decisi di fare un po’ di ordine storico dopo l’errore clamoroso della Sony che volle proiettare il film nel novembre precedente perché convinti che il film fosse uscito in Italia in quel mese del 1984. In verità si era affidato all’informazione che il sito Internet Movie Data Base riportava all’epoca, una data di uscita sbucata chissà come: 21 novembre 1984.

Dal 2015 a oggi, abbiamo rispolverato gli archivi, corretto alcune cose, scoperte altre, riprodotto molti articoli d’epoca, immersi nella nostra memoria di bambini che ricordano a loro modo i primi momenti con i nostri acchiappafantasmi, dalla prima Tv, al cinema, ai cartoni animati, alle rincorse con gli amici con addosso il fustino del detersivo, il nostro primo proton pack, o con l’aspirapolvere armato di tubo: mamma era contenta perché rincorrendo i fantasmi pulivamo benissimo i pavimenti.

Forse sembriamo più arrugginiti di allora, come l’equipaggiamento nel trailer di Ghostbusters Legacy, ma non lo siamo: sono passati trentacinque anni e non abbiamo mai dimenticato chi chiamare.

58 pagine a colori in formato rivista, con all’interno documenti inediti e articoli dell’epoca.

Se desideri ordinare la Fanzine di Ghostbusters Italia
“Speciale dossier 35 anni Ghostbusters in Italia”

contattaci a: info@gbitalia.it

Siamo pronti a credere in Te!

Andrea Ciaffaroni

Arriva la ristampa delle musiche orchestrali di Ghostbusters!

… Sentiamo un po’ di musica? Arriva la ristampa dello score di Ghostbusters! di Andrea Persica

In concomitanza con il 35° anniversario della pellicola, lo score musicale di Ghostbusters composto da Elmer Bernstein sarà ristampato in CD e, per la primissima volta, in vinile. Un’occasione unica, per riscoprire le arie suggestive che hanno caratterizzato e reso oltremodo grandiosa la prima avventura dei nostri eroi Acchiappafantasmi.

Una delle colonne (in tutti i sensi) portanti che hanno definito il successo di Ghostbusters, è sicuramente lo score musicale composto da Elmer Bernstein (I magnifici sette, I dieci comandamenti, Il buio oltre la siepe), un lavoro sopraffino che si annida tra le inquadrature del film con assoluta disinvoltura, sottolineando e scontrandosi, per giocosa volontà dell’autore, con i toni da commedia-fantasy grazie a un savoir-faire unico e irresistibile. C’è da ricordare però che il lavoro di Bernstein, nonostante l’innegabile acutezza, non ebbe assolutamente vita facile, all’epoca: per volontà della produzione, alcuni dei brani orchestrali furono sostituiti all’ultimo momento da canzoni rock, mettendo in risalto i connotati popolari del film e non consentendo allo score orchestrale di godere del giusto spazio tra il pubblico e, soprattutto, di venir stampato su un disco a sé. La stessa cosa accadde in occasione della celeberrima soundtrack/compilation della Arista
Records, per la quale Bernstein registrò quattro brani, vedendosene approvare solamente due.

La prima e ultima apparizione ufficiale dello score risale quindi al 2006, quando la Varèse Sarabande, storica etichetta americana specializzata in colonne sonore, dedicò al lavoro di Bernstein un’edizione limitata in CDcon una tiratura di 3000 pezzi, rispolverando una manciata di succose tracce bonus, versioni alternative e take non utilizzati nel film, completando il tutto con un coloratissimo booklet di 12 pagine dedicato alla genesi delle musiche. Prima ancora, la colonna sonora fu resa disponibile dalla fantomatica etichetta Lincoln con un bootleg non ufficiale, dalla qualità più che discutibile e stampato su di un casalingo CD masterizzabile: nonostante l’edizione Varèse vanti appunto degli inediti, non comprende alcuni dei passaggi presenti nel bootleg, come ad esempio la musica di sottofondo usata nella sequenza della cattura di Slimer, con i ragazzi in grigio, il naso fuori dalla sala da ballo, che discutono brevemente con il manager dell’albergo.

Nonostante il numero di tracce sia di poco ridotto e, apparentemente, non siano presenti alcuni dei bonus del CD Varèse, questa nuova edizione riveste una funzione a dir poco fondamentale: oltre al reinserimento sul mercato discografico, da tempo attesa, consente alle musiche di Bernstein di varcare per la prima volta i confini americani e di raggiungere il pubblico di tutto il mondo, accontentando finalmente i fan di Ghostbusters che, a suo tempo, non riuscirono a cogliere l’istante. Da notare inoltre che la tracklist non segue l’ordine cronologico degli eventi del film, accludendo però alcuni brani non presenti nel disco del 2006, almeno a livello nominale: magari si tratta semplicemente di un cambio di titolo oppure, nella migliore delle ipotesi, di reali inediti a oggi mai stampati (dita incrociate).

Lo score di Ghostbusters è edito dalla Sony Classical e sarà disponibile nella versione in CD dal 7 Giugno, mente in quella doppio vinile dal 19 Luglio: entrambe le versioni contengono delle liner notes scritte per l’occasione da Peter Bernstein, figlio di Elmer, il quale lavorò alle musiche in veste di orchestratore.

Titolo brano
1 Ghostbusters Theme
2 Library
3 Venkman
4 Hello
5 The Best One in Your Row
6 Get Her!
7 Plan
8 Dana’s Theme
9 Fridge and Sign
10 Attack
11 Client
12 Dana’s Apartment
13 Same Problem
14 We Got One
15 Zuul Part 1
16 Meeting 1
17 I Respect You
18 Who Brought the Dog
19 Zuul Part 2
20 Steel Drum
21 Cross Rip
22 News
23 Judgment Day
24 Mistake
25 Halls
26 Ballroom
27 Trap
28 Meeting 2
29 Earthquake
30 Stairwell
31 Gozer
32 Let’s Go
33 We’re Going to Save the World
34 Mr. Stay Puft
35 Final Battle
36 Finish
37 Zuul (Album Version)

Video gioco: “Back to The Future: Timeline of Monkey Island” Omaggio alla pop culture anni ‘80!

Cosa accadrebbe se il viaggio temporale della Delorean di ritorno al futuro fosse alterato dalla magia Voodoo? E se altri universi come quello di Ghostbusters ne fossero coinvolti?
A rispondere a questa domanda arriva “Back to The Future: Timeline of Monkey Island”, un divertente Fan Game realizzato dal brindisino Daniele Spadoni, noto regista di corti smart e di fan film quali “Zak McKracke and the alien mindbender”, “The Greatest American Hero: The Chosen One”, “Another World: Fan Movie”, “Diabolik: la fuga”, vari fan film ispirati alle opere di Go Nagai e molti altri, il quale ha immaginato un divertente crossover tra i personaggi di “Back to The Future” e quelli di “The Secret of Monkey Island” in una avventura, stile punta e clicca, tutta da giocare. Tantissimi i cameo in cui i giocatori potranno incappare tra cui non mancheranno anche i nostri amati acchiappa fantasmi!
Spadoni ci ha dichiarato:
– “… quella di realizzare un gioco é una esperienza nuova e stimolante che mi ha mostrato un nuovo modo di fare regia senza le problematiche e le limitazioni di budget, location o del lavorare con attori in live action. Qui ho potuto dare sfogo alla fantasia facendo fare ciò che volevo ai personaggi semplicemente lavorando sulle linee di comando… così la trama si é sviluppata in maniera stimolante e divertente grazie anche alle indicazioni di amici e ad idee nuove che emergevano durante il work in progress… credo che ai giocatori piacerà molto!”
Un prodotto per fan che sarà distribuito gratuitamente e che saprà accontentare gli appassionati dei classici videogiochi cult e della pop culture anni ‘80!
Qui il link della pagina FB con tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul gioco nonché sul suo download:
https://www.facebook.com/The-Fan-Game-Back-to-the-Future-Part-III-Timeline-of-Monkey-Island-2179773438956760/

1 2 3 4 5 6

Ghostbusters Italia e CICAP Emilia Romagna

cicap2

In una Bologna colorata di luci e addobbi natalizi, venerdì 7 dicembre 2018 si è tenuto l’interessante, istruttivo e divertente incontro “Archeologia, tecnologia e bufale” incentrato sul tema della fanta-archeologia, dei misteri (o “mysteri”, come riporta una rivista del settore, forse per dare ancor più un’aura di incomprensione) del passato, delle presunte visite degli alieni nell’antichità, delle leggende metropolitane e delle bufale. Ghostbusters Italia c’era.

Non si è parlato di Sumeri o tiranni carpatici, ma non potevamo farci scappare l’occasione di partecipare a un incontro culturale così interessante. Soprattutto perché il passaggio da scienza a fantascienza è facile, fin troppo facile, e oltremodo affascinante.

Nello splendido Salone d’Onore di Palazzo Dall’Armi Marescalchi, sede della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Ferrara, il “dialogo sui minimi sistemi della mistificazione” è stato tenuto tra l’archeologo Andrea Augenti, professore di Archeologia cristiana e medievale all’Università degli Studi di Bologna, l’ingegner Silvano Cavallina, membro del CICAP, e moderato dalla sempre divertente verve del giornalista e scrittore Giorgio Comaschi.

Fondato nel 1989 da Piero Angela con un gruppo di scienziati e intellettuali, il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) è “un’organizzazione di volontari, scientifica ed educativa, che promuove un’indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze, del paranormale, dei misteri e dell’insolito.” (dal sito www.cicap.org).

Ghostbusters Italia, aperta alla pluralità delle informazioni e della cultura, oltre che al sano divertimento di “Ghostbusters”, è attenta alla voce della scienza. Abbiamo perciò colto l’occasione di prendere contatto con la sezione Emilia Romagna del CICAP, donando loro un simpatico attestato di “Indagatori scientifici e acchiappa bufale”.

Ma se non si è parlato di Gozer o di Ivo Shandor (che, ricordiamo, era architetto e medico), di cosa si è parlato?

Partendo dalla fascinazione che ha il pubblico dai misteri del passato, soprattutto se mescolati con esoterismo, magia, alieni e chi più ne ha più ne metta, quindi dai fumetti di “Martin Mystere” alla tv di “Enigmi alieni”, passando dai cosiddetti OOPART o manufatti fuori posto, per arrivare alle bufale che tanto viaggiano oggi su internet, in poco meno di un’ora e mezza il dialogo tra i due professori è scivolato via veloce, lasciando un pubblico soddisfatto e anche divertito.
Perché, comunque, quella delle bufale è una vecchia storia.

Dal bar del paese, dove Toni, l’immancabile improbabile personaggio che sa tutto, si inventa una balla per avere un calice offerto dagli amici contenti di sentirlo sproloquiare, siamo passati al web del mondo, dove Tony, un improbabile personaggio che sa tutto, si inventa una balla per far soldi tenendo conferenze o scrivendo libri per chi ne sa ancor meno di lui.

Andrea Solmi

cicap1

Elenco dei cinema UCI Cinemas

Ghostbusters torna nei cinema grazie all’UCI Cinema, che per la rassegna estiva “Un’estate da Leoni … e maghetti!” 2018 riporta nelle sale cinematografiche gli indimenticabili film cult degli anni 70-80-90.

Dal 12 al 18 luglio: Ghostbusters. Ogni biglietto avrà il costo di 4 euro e darà diritto alla possibilità di ricevere premi immediati e di tornare gratis al cinema per vedere qualsiasi film!

Ghostbusters Italia vi aspetta con la riproduzione dell’equipaggiamento del film per foto e divertimento!

1

ELENCO DEI CINEMA DOVE INCONTRARE GHOSTBUSTERS ITALIA

 

VENETO – Giovedì 12 luglio

  • UCI Verona (Verona)

PIEMONTE – Venerdì 13 luglio 

  • UCI Moncalieri  (Moncalieri – TO)

LIGURIA – Venerdì 13 luglio

  • UCI Fiumara (Genova)

LAZIO – Sabato 14 luglio

  • UCI Parco Leonardo – Fiumicino (RM)

EMILIA ROMAGNA – Martedì 17 luglio

UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO)

TOSCANA – Martedì 17 luglio

  • UCI Firenze (FI)

LOMBARDIA – Mercoledì 18 luglio

  • UCI Lissone (Lissone – MB)

 

ELENCO DEI CINEMA DOVE VEDERE GHOSTBUSTERS (ACCHIAPPAFANTASMI) – 1984

Diviso per proiezioni

poster

Parteciperanno alle proiezioni per una settimana da giovedì 12 fino a mercoledì 18 luglio, con un doppio spettacolo alle ore 18:00 e alle ore 21:00 nei seguenti cinema:

 

PIEMONTE – dal 12 al 18 luglio

  • UCI Moncalieri Moncalieri (TO)

LIGURIA – dal 12 al 18 luglio

  • UCI Fiumara Genova (GE)

VENETO – dal 12 al 18 luglio

  • UCI Verona (VR)

LOMBARDIA – dal 12 al 18 luglio

  • UCI Orio (Bergamo)
  • UCI Bicocca (Milano)

LAZIO – dal 12 al 18 luglio

  • UCI RomaEst Roma  (RM)
  • UCI Porta di Roma (RM)
  • UCI Parco Leonardo Fiumicino (RM)

EMILIA ROMAGNA – dal 12 al 18 luglio

  • UCI Romagna Savignano sul Rubicone  Rimini (FC)

PUGLIA – dal 12 al 18 luglio

  • UCI Molfetta Molfetta (BA)

 

Parteciperanno alle proiezioni lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio con un doppio spettacolo 18:00 e alle 21:00 nei seguenti cinema:

 

PIEMONTE – lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  •  UCI Torino Lingotto (Torino)

FRIULI V. G. – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Fiume Veneto Fiume Veneto (PN)

VENETO – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Mestre Mestre (VE)

LOMBARDIA – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Curno Curno (BG)
  • UCI Montano Lucino (Como)
  • UCI Lissone (Lissone – MB)
  • UCI MilanoFiori Assago (MI)
  • UCI Pioltello Pioltello (MI)

TOSCANA – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Sinalunga Sinalunga (SI)
  • UCI Firenze Firenze (Scandicci)

EMILIA ROMAGNA – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Meridiana Casalecchio di RenoBologna
  • UCI Piacenza (Piacenza)
  • UCI Reggio Emilia Reggio Emilia (RE)
  • UCI Ferrara (Ferrara)

MARCHE -Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Ancona (Ancona)
  • UCI Porto Sant’Elpidio (Porto Sant’Elpidio – FM)

UMBRIA – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Perugia (Perugia)

CAMPANIA – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Cinepolis Marcianise Marcianise (CE)
  • UCI Casoria Casoria (NA)

SICILIA – Lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 luglio

  • UCI Messina (Messina)

Parteciperanno alle proiezioni solo lunedì 16 luglio con un doppio spettacolo 18:00 e alle 21:00 nei seguenti cinema:

PIEMONTE – Lunedì 16 luglio

  • UCI Alessandria (Alessandria)

LOMBARDIA – Lunedì 16 luglio

  • UCI Certosa  (Milano)

TRENTINO A. A  – Lunedì 16 luglio

  • UCI Bolzano (Bolzano)

FRIULI V. G. – Lunedì 16 luglio

  • UCI Villesse (GO)

TOSCANA – Lunedì 16 luglio

  • UCI Campi Bisenzio Campi Bisenzio (FI)
  • UCI Arezzo (Arezzo)

MARCHE – Lunedì 16 luglio

  • UCI Senigallia (AN)  Senigallia (AN)
  • UCI Jesi (AN) Jesi (AN)
  • UCI Pesaro (PU)
  • UCI Fano (PU)
  • UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto – AP)

PUGLIA – Lunedì 16 luglio

  • UCI Seven Gioia del Colle (BA)
  • UCI Cinemas Showville Bari (BA)

BASILICATA  – Lunedì 16 luglio

  • UCI Red Carpet Matera Matera

SICILIA – Lunedì 16 luglio

  • UCI Cagliari (Cagliari)
  • UCI Catania (Catania)
  • UCI Palermo (Palermo)

Siamo pronti a credere in Voi!

 

*) Possibili variazioni negli elenchi saranno comunicate tempestivamente.

Ghostbusters torna nei cinema in estate!

sito

Ghostbusters torna nei cinema grazie all’UCI Cinema, che per la rassegna estiva “Un’estate da Leoni … e maghetti!” 2018 riporta nelle sale cinematografiche gli indimenticabili film cult degli anni 70-80-90.

Dal 12 al 18 luglio: Ghostbusters. Nei prossimi giorni UCI Cinema invierà l’elenco delle sale dove vedere insiene ai fan il nostro amato Ghostbusters del 1984! Rimanete sintonizzati per le iniziative di Ghostbusters Italia.

La rassegna iniziata il 17 giugno proseguirà per tutta l’estate. Ogni biglietto avrà il costo di 4 euro e darà diritto alla possibilità di ricevere premi immediati e di tornare gratis al cinema per vedere qualsiasi film!

Per scoprire la programmazione completa, leggete qui!

Le date e i film “Un’estate da Leoni … e maghetti!”

La maratona di Harry Potter prevede che ogni film sarà in sala dalla domenica al martedì successivo alle 18:00 e alle 20:00:

Dal 17 al 19 giugno: Harry Potter e La Pietra Filosofale;
Dal 24 al 26 giugno: Harry Potter e La Camera dei Segreti;
Dal 1° al 3 luglio: Harry Potter e Il Prigioniero di Azkaban;
Dal 8 al 10 luglio: Harry Potter e Il Calice di Fuoco;
Dal 15 al 17 luglio: Harry Potter e L’Ordine della Fenice;
Dal 22 al 24 luglio: Harry Potter e Il Principe Mezzosangue;
Dal 29 al 31 luglio: Harry Potter e I Doni della Morte – Parte I;
Dal 5 al 7 agosto: Harry Potter e I Doni della Morte – Parte II.

Spazio anche ai film TOP, quelli più amati dell’anno e che saranno recuperabili alle ore 17:00, alle ore 20:00 e alle ore 22:00 saranno proiettati rispettivamente i seguenti film in TUTTI gli UCI Cinema:

21 giugno: Cars 3, Come Un Gatto in Tangenziale e Dunkirk
5 luglio: A Casa Tutti Bene, IT
12 luglio: Oceania, La Forma dell’Acqua, Black Panther;
19 luglio: Ferdinand, Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, Avengers: Infnity War
28 giugno: Coco, The Darkest Hour, Assassinio sull’Orient Express;
26 luglio: Cattivissimo Me 2, Loro 1, Solo: A Star Wars Story;
2 agosto: Cattivissimo Me 3, Loro 2, Jurassic World – Il Regno Distrutto

Mentre solamente all’UCI Molfetta (BA), UCI Roma Est (RM), UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Verona, UCI Mestre, UCI Fiumara (GE), UCI Pioltello, UCI Porta di Roma, UCI Orio (BG), UCI Campi Bisenzio, UCI Moncalieri (TO), UCI Bicocca (MI), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Casoria (NA), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Reggio Emilia, UCI Lissone (MB), UCI Montano Lucino (CO), UCI Torino Lingotto, UCI Messina e UCI Firenze alle 18:00 e alle ore 21:00 ci saranno le proiezioni di:

21 giugno: Wonder, Blade Runner 2049;
28 giugno: Arrivano I Prof, Metti La Nonna in Freezer;
5 luglio: Show Dogs, L’Uomo Sul Treno;
12 luglio: Ready Plaery One;
19 luglio: Il Sole a Mezzanotte, Io Sono Tempesta;
26 luglio: Rampage – Furia Animale;
2 agosto: Jumanji: Benvenuti nella giungla

I film cult degli anni ’70 e ’80

Per finire l’ultima iniziativa, quella legata ai film cult con due spettacoli alle 18:00 e alle 21.00 troverete :

Dal 28 giugno al 4 luglio: Ritorno al Futuro;
Dal 5 all’11 luglio: Blade Runner;
Dal 12 al 18 luglio: Ghostbusters;
Dal 19 al 25 luglio: Rocky;
Dal 26 luglio al 1° agosto: Terminator;
Dal 2 all’8 agosto: 2001: Odissea nello spazio.

Nei prossimi giorni l’elenco dei cinema dove poter vedere Ghostbusters.

gb

La storia del primo sito italiano di Ghostbusters

Alla fine degli anni Novanta, due ragazzi di Roma aprirono il primo sito italiano su Ghostbusters. I fratelli Matteo e Andrea Persica furono quindi i pionieri assoluti del mondo web prima che arrivasse il nostro sito, il forum e l’associazione. Abbiamo chiesto ad Andrea, che oggi è nostro socio e fa parte del distaccamento Roma, la storia della loro avventura.

Jump Page del primo sito fan club italiano: www.ghostbusters.it

Dimenticate per un’istante l’era in cui viviamo. Dimenticate la mastodontica rete di fili chiamata Internet, o meglio, l’assiduo passaggio di informazioni telematiche alle quali siamo quotidianamente, e assiduamente, esposti da illo tempore.

IMG_20170419_215606

Probabilmente chi si dedicherà alla lettura di questo diario, o resoconto “della memoria”, conoscerà alquanto bene l’argomento trattato o, perlomeno, il potenziale mediatico da esso rappresentato. Ci troviamo agli albori della seconda metà degli anni ’90, in un tripudio di TV spazzatura e laconici ricordi d’infanzia, quando mio fratello Matteo ed io, brillante adolescente il primo e taciturno ragazzino il secondo, ci mettiamo a tavolino per trovare un modo funzionale per sfruttare al meglio e condividere la nostra passione GHOSTBUSTERS, condivisa sin dalla tenera età grazie agli adorati cartoni animati, pupazzi annessi, successivamente alimentata dalla pressappoco quotidiana visione dei due film. Come già anticipato, non esistevano metodi comunicativi diretti e rapidi, per i ragazzi della nostra età, il mondo comune era collegato dalle semplici interazioni vis-à-vis o dalle chilometriche, e quantomai costose, telefonate. Tra l’altro il mito Acchiappafantasmi sembrava destinato a rimanere nell’assoluto e polveroso dimenticatoio della nazione italica, fatta eccezione per le cadenzate messe in onda televisive che ne ricordavano, con fare nostalgico, l’esplosione mondiale che fu. All’epoca, entrambi leggiavamo CIAK, tutt’ora blasonato mensile del settore cinema, il quale proponeva una piccola colonna dedicata alle lettere pervenute dai lettori: qual’era, dunque, il modo più efficiente (ed economico) a nostra disposizione, se non l’annuncio su di un giornale specializzato? Da qui comincia la storia del GHOSTBUSTERS FANS OF PEN, traduzione maccheronica per Gli Amici di Penna dei Ghostbusters (Ghostbustes Pen-Pal, volendo correggere), ossia il primo tentativo di fans club degli Acchiappafantasmi a livello nazionale, dedito alla ricerca e alla congiunzione dei cosiddetti reduci italiani, sottotitolo a corredo della speranzosa combriccola, sparsi per quella che allora pareva un’immensa e fantasmagorica Penisola.

(continua)