Nuovo fan film Ghostbusters Italia nel 2016!

gbitalia2016

Da diversi anni che stiamo lavorando a questo importante progetto.
Finalmente nel 2016 Ghostbusters Italia realizzerà il suo nuovo fan film.

Rimanete sintonizzati per saperne di più.
Siamo pronti a credere in voi!

A seguire i precedenti fan film di Ghostbusters Italia

2010: “Ghostbusters franchises – Italy”

 

2013: “GBItalia – Divisione Sardegna”

 

Ghostbusters Italia ricorda il Maestro Mario Maldesi

tn_IMG_0047

Oggi ricorre il terzo anniversario della scomparsa di una delle più grandi figure del doppiaggio italiano, Mario Cidda, conosciuto come Mario Maldesi (Roma, 18 dicembre 1922 – Lucignano, 5 settembre 2012).

Ghostbusters Italia ricorda con tantissimo affetto il Maestro Mario Maldesi e il doppiaggio cinematografico italiano​ .
Sempre nei nostri cuori!

Mario Maldesi: Direttore del doppiaggio più richiesto dai grandi registi stranieri, come il grande Stanley Kubrick. Fra i film che vantano il doppiaggio italiano curato da lui, possiamo citare “Il Laureato” (1967), “Per favore non mordermi sul collo” (1967), “Hollywood Party” (1968), buona parte dei film diretti da Stanley Kubrick tra cui “Il Dottor Stranamore” (1964), “Il dittatore dello stato libero di Bananas” (1971), le più divertenti commedie dirette e interpretate da Mel Brooks come “Frankenstein Junior” (1974), il cui adattamento dei dialoghi è considerato il migliore della storia del cinema, “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (1975), la Trilogia Classica di “Guerre Stellari” e “Batman” (1989). Dal 1990 è docente presso la Scuola Nazionale di Cinema e dal 1998 insegna anche presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Ha diretto il doppiaggio del film “Ghostbusters” (1984).

Sito ufficiale, www.mariomaldesi.it

Pagina ufficiale su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Mario-Maldesi-e-il-doppiaggio-cinematografico-italiano/290149918643

mariomaldesi-fb
Pagina Facebook del Maestro Mario Maldesi

Video realizzato per il Ghostbusters Day 2010 “I fan incontrano i doppiatori”. Leggi l’articolo di Riccardo RiP Casali dedicato all’incontro con il maestro Mario Maldesi.

NovArteScenica: “Questo filmato faceva da presentazione per un progetto del 2012 in cui avremmo intervistato Mario Maldesi: il più grande direttore del doppiaggio che l’Italia abbia mai avuto”.

Guardando al futuro, i prossimi progetti dei nostri Distaccamenti: le interviste della redazione

Bentornati a Mondo Mediatico con gli ospiti di oggi: Edoardo, Simone, Clay, Mirko e Leonardo
Bentornati a Mondo Mediatico con gli ospiti di oggi: Edoardo, Simone, Clay, Mirko e Leonardo

Siamo arrivati alla metà di questo 2015 e sono già molte le attività svolte da Ghostbusters Italia.

Abbiamo volato alto con Cartoomics di Milano, con Romics a Roma, con il Torino Comics, e abbiamo continuato con altre attività soprattutto in questo periodo estivo: Tombolo Comics a Padova,Fecomics & Games a Ferrara, a Lissone, e ultimo ma non ultimo alla Notte Bianca di Torino lo scorso 10 luglio! Oggi la redazione si è calata di nascosto nelle loro sedi e li ha sorpresi con carta e penna per un’intervista e su due domande fondamentali: come sono andate queste attività, e cosa avete in serbo per il futuro croato? (ok questa era pessima scusate). Ma è questo quello che abbiamo chiesto: passato, presente e futuro del proprio Distaccamento e una opinione sull’idea stessa di fare sezioni locali dell’Associazione Ghostbusters Italia.

Il primo contributo è di Edoardo Stoppacciaro, co-fondatore del “Distaccamento Roma”, il primo Distaccamento di acchiappafantasmi nell’Italia centrale. Invitato al Cartoon Village, il Festival dei Cartoni Animati organizzato a Manciano (GR) dal 10 al 12 Luglio 2015, Edoardo ha presentato tra l’altro il suo film che sta girando in questi giorni,  interamente ispirato a Ghostbusters: “Real!”. Ecco cosa ci ha detto:

11787367_1449945968646898_1150932501_n

Ghostbusters Italia è una macchina folle e inarrestabile, un gioco meraviglioso, serio come solo i giochi più belli sanno essere, e questo affollamento di eventi significa che ci stiamo muovendo nella direzione giusta! Il Cartoon Village è stato un’esperienza fantastica: Manciano è un paese splendido, pieno di vie e viuzze che sarebbero il set ideale per un’avventura dei Ghostbusters… Ed è proprio in questo modo che l’abbiamo utilizzato. Abbiamo allestito un piccolo laboratorio parapsicologico con tutti gli attrezzi che ben conosciamo, più altri creati ad hoc per far giocare i piccoli avventori: le staffe psicocinetiche e lo spurgatore psicomagneterico. Abbiamo svolto delle lezioni per aspiranti Ghostbusters, e una volta preparate le reclute, abbiamo chiesto il loro aiuto per dare la caccia a tre pericolosi artefatti maledetti per le vie del paese. È stato grandioso: un vero squadrone entusiasta di grandi e piccini ci ha seguito con le apparecchiature in pugno, e una volta raccolti gli oggetti, li abbiamo “spurgati” di tutta la melma nera che contenevano (e che ha divertito molto i nostri giovani assistenti). La sera, poi, abbiamo presentato il progetto “REAL!” sul palco centrale, proiettando alcuni video. Il fan film sta procedendo a gonfie vele, con un numero sempre maggiore di persone coinvolte, e a settembre ne vedremo delle belle. Pensa che, durante la proiezione dei video, oltre a parecchie risate, qualche mamma ha anche portato via di corsa i bimbi spaventati. Mi sono sentito un po’ in colpa, ma significa che stiamo seguendo nel modo giusto la linea horror-comica dei primi film. I gruppi territoriali dell’associazione, secondo me, sono stati un’idea eccellente. Ghostbusters Italia è una realtà diffusa su scala nazionale e sempre in crescita: avere divisione territoriali permette di essere presenti in modo più capillare, è un’ottima cosa per i fan: siamo tanti, siamo differenziati, ma siamo sempre noi… Soli e unici Acchiappafantasmi!
Al momento l’impegno più significativo per la divisione Roma sarà il Romics dal 1 al 4 Ottobre, un appuntamento importante per il quale, come sempre, abbiamo in serbo grandi cose.

Grazie, Edoardo!
E ora andiamo a Ferrara per chiedere a Simone Scopa, del “Distaccamento Estense”, della loro partecipazione al FEcomics & Games, il primo Festival del Comics, del Games e del Cosplay nel centro storico di Ferrara, che si è svolto dal 13 al 14 giugno scorso.

Ferrara è stata una nuova esperienza per il club che ha partecipato attivamente a questa neonata kermesse. A differenza della precedente presenza al Play di Modena, che é una manifestazione dedicata al gioco con un target di pubblico ben specifico,  questo evento era aperto ad un pubblico generale e ad ingresso gratuito. Essendosi svolto nel centro storico della città estense, questo ha permesso maggiore partecipazione di pubblico anche da parte di coloro che normalmente non frequentano l’ambiente dei comic e dei game. Ghostbusters Italia era presente nel cuore di Ferrara con la scenografia del “muro indemoniato”,  che ha stupito i visitatori con i suoi effetti speciali. Gioco e contatto col pubblico sono state come sempre la parola d’ordine che ci ha restituito proprio quello per cui ci siamo impegnati, ovvero l’incontro ed il confronto con i fan della nostra amata pellicola. Bambini ma anche tanti adulti si sono lasciati coinvolgere nei giochi e nei balli… Sempre brillante la presenza dei soci in costume che ci hanno aiutato nelle attività dello stand e nell’animazione cittadina. Ora, però,  comincia forse la sfida più impegnativa. Dato il via ufficialmente ai gruppi locali, incomincia l’impegno più grosso. A differenza di quello che si pensa,  i Distaccamenti non sono uno smembramento dell’associazione,  anzi, tutt’altro, servono a diramare le attività e, cosa più importante, ad essere realmente presenti per i Soci nell’ambito locale, a radicare ancor meglio il Club nelle nostre realtà cittadine. E’ proprio ai Soci che andrà l’impegno del Distaccamento. Quindi non solo affrontare quegli eventi che si svolgono in zona (e già ci sono varie manifestazioni e date che ci attendono come Forlimpopoli e progetti a cui stiamo lavorando per partecipare ad importanti eventi nel territorio) ma l’organizzazione di vere e proprie situazioni e dinamiche di incontro con i Soci locali. Dalla più semplice uscita per una pizza, ad attività più mirate, come condividere insieme la visione dei film, o giornate ludiche tutte ovviamente dedicate a Ghostbusters. Insomma, il leitmotiv del Distaccamento sarà la disponibilità verso i nostri Soci e fan con presenza e supporto sul territorio, per allargare il gruppo di amici, condividere le nostre passioni, far crescere il Club, perché il nostro unico intento è rendere Ghostbusters Italia sempre più unito e grande!

Grazie, Simone, per la tua testimonianza! Forlimpopoli e il suo COMICSPOPOLI COSPLAY & GAMES 2015 saranno due eventi straordinari. Ce ne parla anche Clay, fondatore della “Sezione Piemonte”, e delle numerose attività dell’Associazione in questi ultimi due mesi!

Allora, prima di tutto… ciao, Andrea! Beh, sì, in questi ultimi tempi l’ago è impazzito.  Chiedono il nostro intervento in tutte le parti d’Italia! E quindi,  rispondendo anche alla domanda sui gruppi territoriali, se riusciamo a coprire tutti questi eventi è grazie alla nascita appunto di questi Distaccamenti di GBItalia, supportati logisticamente dal gruppo del Consiglio Direttivo, o Comando, in tutto quello che potrebbe essere utile in un evento organizzato GBItalia. D’altronde, noi siamo sempre professionali! Il lavoro non ci spaventa, il conto non vi spaventa!! Per quanto riguarda le attività del mio gruppo, quindi la Sezione Piemonte, l’ultimo evento al quale  abbiamo partecipato è stato la Notte Bianca in Via Fejus. Queste notti bianche, cui ultimamente stiamo partecipando un po’ tutti nei vari Distaccamenti, sono forse le attività più soddisfacenti, perché comunque alla fine anche se siamo un po’  off topic in manifestazioni del genere, la gente che ci vede e gioca con noi è sempre molto entusiasta e divertita. Forse perché, appunto, non sono “abituati” a vedere cose del genere in una festa della via o del paese. Diciamo che come GBItalia ha portato l’interattività alle fiere del comics, ora lo sta facendo anche nei paesi e nelle città grazie a questi eventi in strada dove veniamo chiamati e riscuotiamo sempre successo. D’altronde chi altro può far vedere ectoplasmi fluttuanti in pieno centro città e il tutto in totale sicurezza?!? Ultimamente la Sezione Piemonte ha partecipato anche alla notte bianca di Lissone, infatti il “Distretto Monza e Brianza” e quello Piemontese hanno un gemellaggio in atto e questa collaborazione ha un suo nome… la sezione MI-TO! (Milano-Torino). Per ora il nostro distaccamento è in vacanza, ma la quiete durerà poco perché dal 4 al 6 di Settembre saremo impegnati a   FORLIMPOPOLI per una fiera su 3 giorni dove GBItalia, in collaborazione con vari distaccamenti, da quello MI-TO a quello Estense, sarà presente con le nostre scenografie e attività, per cominciare la nuova stagione alla grande la settimana dopo, il week end del 12/13 settembre, saremo presenti ben in 2 eventi contemporaneamente!! Saremo all’Albenga Dreams e al Cassano COMICS in provincia di Varese. (link degli eventi). Ovviamente per tutte queste attività serve un mezzo…e la sezione Piemonte ha deciso di creare una ECTO-T ossia un ECTO TRANSIT!! Per ora è solo allestito all’esterno con adesivi, ma siamo al lavoro per upgradare il mezzo e trasformare anche lui in una attrazione in puro stile GBItalia! Quindi non stupitevi se nel prossimo futuro troverete parcheggiato di fianco ai nostri stand un furgone pieno di luci e attrezzature strane! Quello è il nostro ECTO-T!! Credo di aver risposto ai tuoi quesiti, ma come sempre sono disponibile per qualsiasi info! Un saluto da tutta la “Sezione Piemonte” e ci vediamo sul campo!! Ciao!!

Grazie, Clay! Riprendi fiato, ora! Non vediamo l’ora che arrivi Settembre, e intanto chiediamo all’altra costola di questo Asse MI-TO, Mirko Guglielmin, Vice Presidente dell’Associazione e fondatore del “Distretto Monza e Brianza”, qualche altra notizia in più!

Ciao! Allora… a Lissone è andata benissimo: abbiamo fatto la nostra gran bella figura come al solito, e la gente è rimasta entusiasta dalla nostra presenza e animazione! Del resto, Ghotbusters Italia è la migliore… ihihihih!!

Abbiamo provato a proiettare Slimer su un muro,  ma è stato solo un test per una nuova idea che sto cercando di sviluppare con il grande Clay del gruppo torinese,. Se funziona ciò che abbiamo in mente, sarà una cosa meravigliosa. Ma ora non posso sbilanciarmi di più.

Per quanto riguarda le sedi locali di Ghostbusters Italia, speriamo aiuti a far arrivare più persone e a incrementare le forze locali di ogni Distaccamento,  in modo da  poter garantire una miglior copertura degli eventi sul territorio, sempre più numerosi e frequenti.
Progetti per il mio “Distretto”:  abbiamo in mente di fare un piccolo gadget di riconoscimento che poi servirà anche per tutti i membri attivi agli eventi. Vorrei creare una sezione dedicata con dei video, dove do alcune indicazioni su come creare o aggiustare i prop, sempre se riuscirò a trovare un po’ di tempo libero. Vorrei inoltre postare un po’ di storia, il mio primo proton pack, i primi esperimenti video, l’evoluzione digitale del flusso protonico, ecc. Insomma,  le idee come al solito non mancano, vediamo cosa riesco a fare!

Ultimo ma non ultimo, Leonardo Bonato della “Sesion Veneta”, che già dal nome evidenzia la provenienza di una delle sedi più attive. Leonardo, ci racconti cosa avete combinato a Tombolo Comics? Jonathan Forestan mi ha anche detto che siete stati alla Sagra dei Fumetti! Siete inarrestabili!

Tombolo Comics, svoltosi il 10 maggio 2015 presso gli impianti sportivi di Tombolo (PD), nel suo piccolo si è rivelato un evento del tutto particolare e indimenticabile! Innanzitutto, trattandosi della prima edizione, le incognite erano moltissime (paesino piccolo, partecipazione, meteo e chi più ne ha più ne metta). In secondo luogo è stato il mio primo impegno ufficiale come membro di Ghostbusters Italia (se si esclude la partecipazione al video musicale Nerd Wars) assieme agli altri due colleghi veneti: Jonathan Forestan e Daniele Fanchin. Per cui l’emozione era tanta. Nonostante questo, però, possiamo ritenerci più che soddisfatti dell’esperienza padovana, sia per merito dell’impegno profuso dagli organizzatori (una menzione in particolare va ad Andrea Bussolin e ai suoi stretti collaboratori) che per la partecipazione del pubblico locale accorso numeroso, piacevolmente incuriosito e attivo presso lo stand Ghostbusters Italia.
Nell’ottica della recente creazione delle sezioni territoriali di GB Italia, direi che l’adesione ad eventi come quello di Tombolo giustifica e rende più che mai indispensabile la nascita dei Distaccamenti.
La Sagra dei Fumetti, il 13 e 14 giugno a Villafranca (VR), è diventata ormai un evento classico nel calendario di Ghostbusters Italia già da qualche anno. Come sempre, i punti forti della manifestazione sono stati la location unica nel suo genere (il castello scaligero) e la partecipazione della gente. Ghostbusters Italia ha avuto modo ancora una volta di ritagliarsi il suo spazio, coinvolgendo il pubblico e rendendolo attivo e partecipe con la “Ghostbusters Celebration” svoltasi presso la Nerd Plaza. Da non dimenticare, inoltre, le divertenti interazioni nate spontaneamente con altre associazioni di appassionati che hanno portato a dei mash-up davvero unici. Nonostante l’inclemenza del tempo per buona parte del secondo giorno, abbiamo avuto modo di partecipare anche noi GB Italia alla marcia dei cosplayer attorno alle mura del castello.
Credo che l’idea dei distaccamenti sul territorio sia sicuramente innovativa. La possibilità di creare sezioni in tutte le regioni italiane avvicinerà molto l’associazione alla gente e al territorio.
Riportando la questione alla mia esperienza personale sono più che convinto che, con la presenza di un distaccamento nella mia zona, sarei sicuramente diventato membro di Ghostbusters Italia con molto anticipo, ben prima dei 32 anni!
Per quanto riguarda le attività dal vivo della “Sesion Veneta” di Ghostbusters Italia, stiamo già pensando al 2016! Oltre a confermare le partecipazioni agli eventi di quest’anno (Tombolo Comics, Model Expo e Sagra dei Fumetti), vorremmo ampliare la nostra presenza live con l’aggiunta in calendario del “Bassano Comix” che lo scorso anno, sebbene fosse alla sua primissima edizione, ha ottenuto un notevole riscontro di pubblico.
Naturalmente prosegue la nostra opera di realizzazione di prop dai film e la ricerca di materiale vintage e non inerente l’universo Ghostbusters, per ampliare la nostra collezione ma soprattutto per poterla condividere con la gente durante gli eventi live a cui parteciperemo.
Abbiamo in cantiere anche delle novità per chi ci segue sui vari social network ma non possiamo anticiparvi nulla al momento, sarà una sopresa!
Dovete sapere che secondo i nostri calcoli le valenze di energia psicocinetica sono oltre i valori massimi! Non possiamo aspettare che sotto il Ponte degli Alpini a Bassano scorra melma rosa al posto del fiume Brenta o che un marinaio gigante spacciatore di gnocchi di lichene se ne vada a zonzo passando sopra l’Arena di Verona! Abbiamo bisogno di reclute, Ghostbusters veneti fatevi avanti, siamo pronti a credere in voi!

Leonardo, non potevi concludere nella maniera migliore questo articolo che racchiude il pensiero e le possibilità della nostra Associazione!

E se, alla fine di questo articolo, vi chiedete come far parte di tutto questo, prendete nota:

COME REALIZZARE UN DISTACCAMENTO DI GHOSTBUSTERS ITALIA
Se tu e un tuo amico della stessa città o zona siete Soci di Ghostbusters Italia, avete le tute con il “no-ghost-logo”, la trappola e lo zaino protonico allora siete pronti per le missioni che Ghostbusters Italia ha in mente per voi.
Iscriviti al Registro del Comando, crea il tuo Distaccamento e condividi con noi la tua passione.
Il Club ti aiuterà a trovare nuovi amici e ti metterà a disposizione gli strumenti di cui dispone, grazie ai quali in pochissimo tempo è salito alla ribalta a livello nazionale e internazionale, sui quotidiani, nei telegiornali e nelle riviste di cinematografia e di attualità.
Con il suo nome e le sue insegne, non solo sarai immediatamente riconoscibile a tutti gli appassionati, ma ti distinguerai per la qualità delle riproduzioni delle tue apparecchiature.
Leggi il Regolamento, iscriviti, entra nella Mailing List dedicata ai Capi Distaccamento e diventa un Socio attivo pronto a partecipare insieme a noi agli eventi che si svolgeranno nella tua città o nella tua regione.

Per metterti in contatto con i gruppi locali, per qualsiasi informazione sugli stessi, il loro funzionamento, o per qualsiasi chiarimento, scrivi a gruppi@gbitalia.it

latest
E’ finita per oggi la nostra puntata di Mondo Mediatico che vi dice….

 

I Distaccamenti: Ghostbusters Italia sei Tu!

IOSONOGBITALIA

Siamo felici di comunicarvi che sono attivi i primi Distaccamenti di Ghostbusters Italia, cioè i gruppi sul territorio!

ELENCO DEI PRIMI DISTACCAMENTI SUL TERRITORIO CON PAGINA FACEBOOK ATTIVA
(Le pagine sono gestite in modo indipendente da ogni singolo Distaccamento. Hanno lo scopo di comunicare e condividere con i Soci e gli appassionati locali.)

Sì, Ghostbusters Italia sei anche tu, con il tuo gruppo di amici e appassionati.
I fantasmi da acchiappare sono ovunque, nelle feste di paese, nei raduni organizzati, nelle serate a tema e anche nelle pizzate tra amici.
Proprio per questo, c’è bisogno del tuo entusiasmo, della tua voglia di divertirti e di divertire e… dei tuoi protoni fumanti!

COME REALIZZARE UN DISTACCAMENTO DI GHOSTBUSTERS ITALIA
Se tu e un tuo amico della stessa città o zona siete Soci di Ghostbusters Italia, avete le tute con il “no-ghost-logo”, la trappola e lo zaino protonico allora siete pronti per le missioni che Ghostbusters Italia ha in mente per voi.
Iscriviti al Registro del Comando, crea il tuo Distaccamento e condividi con noi la tua passione.
Il Club ti aiuterà a trovare nuovi amici e ti metterà a disposizione gli strumenti di cui dispone, grazie ai quali in pochissimo tempo è salito alla ribalta a livello nazionale e internazionale, sui quotidiani, nei telegiornali e nelle riviste di cinematografia e di attualità.
Con il suo nome e le sue insegne, non solo sarai immediatamente riconoscibile a tutti gli appassionati, ma ti distinguerai per la qualità delle riproduzioni delle tue apparecchiature.
Leggi il Regolamento, iscriviti, entra nella Mailing List dedicata ai Capi Distaccamento e diventa un Socio attivo pronto a partecipare insieme a noi agli eventi che si svolgeranno nella tua città o nella tua regione.

Per metterti in contatto con i gruppi locali, per qualsiasi informazione sugli stessi, il loro funzionamento, o per qualsiasi chiarimento, scrivi a gruppi@gbitalia.it

Nelle prossime settimane saranno inseriti gli altri Distaccamenti. consultabili sulla pagina: http://www.gbitalia.it/distaccamenti

Sempre a disposizione per rispondere alle tue domande, ricorda che… siamo pronti a credere in voi!

Reportage da New York: intervista a Cecilia Bollani

cecilia

Allora Cecilia, dalle foto che hai pubblicato su Facebook devo supporre che tu sia stata all’estero, o Pavia si è leggermente ingrandita? Scherzo ovviamente, abbiamo saputo che tu sei stata a New York, che per antonomasia è la città di Ghostbusters. E’ stata comunque una meta casuale?

Diciamo di sì era una meta casuale e tecnicamente non ci sarei dovuta andare ho deciso di prenotare il volo all’ultimo minuto dopo aver pensato e ripensato alle 7 ore e mezza di viaggio (poiché avevo una leggera fifa di volare). Ho scelto di andare quando ho scoperto che l’ hotel dove avevamo prenotato era vicino alla caserma.

cecilia1

Le location di Ghostbusters sono ben note e ancora mete per turisti e appassionati: tu socia quali hai visitato e come le hai ritrovate 30 anni dopo il primo film? Raccontaci!

Come prima la caserma essendo, letteralmente, ad una fermata di metro da noi, ho diciamo, persuaso i miei amici ad andare a vederla. Naturalmente trovarmela davanti in tutto il suo splendore è stata un’ emozione che non è facile descriverla a parole ma penso che tu e qualsiasi fan del film possa capire che cosa ho provato, in poche parole stavo per svenire. Non è cambiata per niente è bella ed iconica come nel film inoltre ho avuto anche la fortuna di trovare il logo originale restaurato il giorno prima con l’ aggiunta di uno mai visto prima è tutto nuovo di zecca consiglio a chiunque di andarla a vedere. Poi ho visto la biblioteca ma essendo chiusa (forse a causa del periodo prefestivo essendo in prossimità del 4 luglio) ed infine la Statua della Libertà che è sempre stupenda sia da lontano ancor di più da vicino.

cecilia4

Quanto sei stata a New York? Cos’altro hai visitato, che ti è sembrata come città?

Sono stata li’ una settimana esattamente dal 27 giugno al 4 luglio oltre alle mete precedenti siamo andati al Metropolitan Museum of Art anche detto il MET, il museo di storia naturale, abbiamo girato per Central Park, visto la statua di Balto, fatto acquisti sulla 5 Avenue, a Times Square, fatto la foto davanti al toro di Wall Street e un’ occhiata a Trinity Church ( dove hanno girato le scene finali de ” il mistero dei templari” con Nicolas Cage, osservato le luci di Broadway, ammirato negozi di giocattoli infiniti tra cui quello di “Mamma ho riperso l’aereo” e quello di Times Square che consiglio ad ogni appassionato di Tim Burton o di Jurassic Park infine urlato a squarciagola sulle giostre di Coney Island. La città è semplicemente splendida, viva e piena di negozi dal quale non vorresti più uscire, la gente è cordiale, disponibile e sempre con il sorriso in bocca ed di una pazienza infinita con i turisti che chiedono continuamente indicazioni. Mi ha tolto il fiato. P.S. c’e tanto da camminare!

Domanda d’obbligo: quali acquisti GB hai effettuato?

Essendo a New York non poteva non fare acquisti su Ghostbuster per quelli siamo andati al Midtown Comics dove ho comprato il volume delle IDW “Total Contaiment” che racchiude quasi tutti i fumetti di questa saga e sempre un altro fumetto uscito da poco sulla collaborazione dei Real Ghostbuster e i Ghostbuster della IDW ma sinceramente oltre a questi non c’era gran che (è una scusa per ritornarci una 2 volta).

cecilia2 cecilia3

Cosa consiglieresti ai soci che vogliono andare a NY, sia per le location di GB che per altro?

Consiglio il quartiere di Tribeca se non per l’ hotel ad andarlo a visitare poiché partendo da lì puoi andare ovunque in metro e camminando si puo’ raggiungere l’ Hudson park oppure Brooklyn che mi è parso un posto tranquillo per trascorrere le vacanze. Andate a mangiare i Pancakes da Tribeca’s Kitchen sono ottimi!

Quale sarà il tuo prossimo viaggio? (vogliamo farci gli affari tuoi)

Sinceramente non saprei ne in mente troppi però mi piacerebbe andare in Canada o a Chicago o a Londra ora però mi sto organizzando per Lucca di quest’ anno.

cecilia5

IMG_7639 IMG_7643 IMG_7691

Intervista Movie&CO. e chi chiamerai Ghostbusters Italia!

Non perdetevi l’intervista a Andrea Ciaffaroni alias Erlupo di Ghostbusters Italia, il fanclub ufficiale degli Acchiappafantasmi! www.movieandco.it

393eff99c1-mecp_copertina
SFOGLIALA ONLINE VERRAI REINDIRIZZATO A UN SITO ESTERNO – ARTICOLO A PAGINA 104

 

C’è chi fa informazione pubblicando riviste e materiale divulgativo, chi si dedica alle apparizioni in costume, chi riproduce materiale di scena; esiste anche chi ha semplicemente creato un gruppo di discussione su facebook, altri si limitano a guardare, magari facendosi scattare fotografie accanto a chi indossa un costume della propria serie cine televisiva preferita. Tutte queste cose sono il fandom, il mondo divertente e colorato che gira intorno ai fenomeni di costume creati da televisione, cinema e fumetti. In Italia, come all’estero, molte sono le persone che si incontrano per seguire e alimentare la propria passione. Li vediamo in costume alle varie manifestazioni sparse per la penisola, li incrociamo sui social network, andiamo a curiosare sui loro siti alla ricerca di informazioni dettagliate sulla nostra comune passione, riconoscendo loro una certa autorità in merito. Spesso sono persone che dedicano gran parte della loro vita a trasformare il divertimento per sé stessi in divertimento per tutti. Impegnano risorse e tempo libero e ottengono risultati degni dei migliori professionisti. Abbiamo incrociato i flussi con GHOSTBUSTERS ITALIA, il fanclub di Ghostbusters sulla nostra penisola, e abbiamo fatto due chiacchiere con Andrea Ciaffaroni, che tiene aggiornato il sito del club con articoli e notizie su film e attori.

1
SFOGLIALA ONLINE VERRAI REINDIRIZZATO A UN SITO ESTERNO – ARTICOLO A PAGINA 104

 

Innanzitutto parlaci di te. Come è nata la tua passione e come sei arrivato al club.
Come molte passioni, nascono dall’infanzia e l’ho coltivata grazie ai cartoni animati della serie The Real Ghostbusters, che andavano in onda quando io avevo sei anni, e ai film che andavano in televisione. Quando ho scoperto che inizialmente Aykroyd aveva scritto il film Ghost Smashers per lui e Belushi, ho voluto approfondirne la storia. Ed eccomi qua. Sono arrivato al club tardi, dopo averli osservati e ammirati da lontano e poi conosciuti nel 2013, quando ci ritrovammo a Roma a conoscere Dan Aykroyd. Vederli con addosso le uniformi e gli zaini protonici è stato il massimo, e così ho deciso di farne parte.

Ora parlaci del club. Da quanto tempo esiste?
La storia è partita nel 2006, quando il nostro amico Piero Castiglia decise di voler creare una community per i fan di Ghostbusters, ritenendo importante creare un punto di riferimento in Italia. Fondò quindi un forum di discussione e molto velocemente raccolse più fan di quanto credesse esistessero in Italia. Centinaia di iscritti che poi hanno contribuito alla costruzione del sito internet e all’organizzazione dei primi raduni dal 2007. Nell’Estate del 2014, grazie al desiderio di fornire un vero e proprio club organizzato, Clay Dembech, Jonathan Forestan, Mirko Guglielmin, Massimo Piana, Simone Scopa, Andrea Solmi, Andrea Suriani e Michele Tami decidono di farne una Associazione Culturale, la cui sede è ora a Ferrara. Gli iscritti sono un centinaio, in continua crescita. I fan sulla pagina facebook superano le 5.000 persone, e posso dirti che siamo diventati il punto di riferimento per ogni appassionato di Ghostbusters.

Cosa chiedete ai vostri iscritti?
Il primo ed unico impegno che richiediamo ad un nostro socio è quello di partecipare, nei limiti del possibile, alle nostre attività, che possono essere apparizioni in costume a livello locale o nazionale in manifestazioni come Cartoomics a Milano o Romics a Roma, Lucca Comics, Torinocomics e così via. Noi siamo Acchiappafantasmi italiani, nessuno di noi ricrea i personaggi del film, come Ray o Egon, ma ci vestiamo come loro e come loro indossiamo gli zaini protonici.

A livello pratico, quanto costa essere un Ghostbusters italiano?
L’iscrizione costa 20 euro e dura un anno, e il socio ha così diritto a partecipare alle nostre attività, indossare l’uniforme, avere degli sconti per al- cuni gadget GB, farsi le foto con l’at- trezzatura, avere una propria pagina personale sul nostro sito, partecipare ai giochi che coinvolgono i bambini.

Ho avuto occasione di vedervi al vostro stand nell’ultima edizione di Cartoomics, più che i bambini, erano gli adulti, me compreso, che si facevano foto con voi!
Il vero fan di GB potrebbe avere oltre 30 anni, e sono i primi a chiederci le foto con noi!

2
SFOGLIALA ONLINE VERRAI REINDIRIZZATO A UN SITO ESTERNO – ARTICOLO A PAGINA 106

 

Avete una organizzazione sul territorio?
Come i vigili del fuoco, i soci di GB Italia sono organizzati a livello nazionale. I nostri soci provengono da tutta Italia ma, se vogliono, possono creare un gruppo di amici per fare incontri e riunioni con una loro sede locale.

E il club cosa offre ai soci?
Diamo una mano nel recuperare le uniformi e le attrezzature per creare i propri prop, in modo da essere tutti belli in divisa nelle apparizioni, ma nessuno si offende se, come simbolo di appartenenza, si indossa solo la classica maglietta con il logo dei Ghostbusters.

Normalmente chi si avvicina al vostro club cosa si aspetta?
Senza modestia? Divertimento, sim- patia, voglia di stare insieme e condividere questa passione e la possibilità di farsi una foto con noi vestito da Acchiappafantasmi. Credimi, non è poco, non hai idea di quante persone ci ringraziano emozionate. E ggiungo che tutto quello che facciamo è assolutamente gratuito: siamo una associazione senza scopo di lucro. Nei nostri stand trovano però dei gadget unici su Ghostbusters che sono difficili da trovare, e la loro vendita è fondamentale per autofinanziarci.

In che rapporti siete con chi detiene i diritti di sfruttamento del marchio?
Siamo il fan club ufficiale italiano, riconosciuto dalla Sony Pictures americana e dalla Universal Pictures Italia, che oggi detiene l’Home Video della Sony. Il logo e il nome GB sono marchi registrati, e ci hanno dato l’autorizzazione di utilizzarlo senza problemi, ovviamente non per scopi di lucro.

3
SFOGLIALA ONLINE VERRAI REINDIRIZZATO A UN SITO ESTERNO – ARTICOLO A PAGINA 108

 

Qual è la vostra principale attività associativa?
GB Italia ha intuito come far crescere il proprio club prima con il forum poi con un sito internet fino ad arrivare a facebook, twitter e i principali social network consolidando la community sul fenomeno Ghostbusters anche su internet. Sul nostro sito www.gbitalia.it si possono trovare oltre alle informazioni sui film, i tutorial per costruire ed assemblare le attrezzature, come i proton pack, la trappola, gli ecto-goggles, le uniformi e le patch e così via, tutte cose che ci hanno portato ad essere chiamati per apparizioni in fiere dei fumetti o del cinema, o persino negli studi di Cinecittà a Roma. In questa fase abbiamo cominciato a raccogliere materiale d’epoca per creare un Museo di Ghostbusters. Con tutto questo materiale che stiamo raccogliendo speriamo in futuro di realizzare pubblicazioni. Lo scorso Natale abbiamo raccolto recensioni d’epoca, i flani dei quotidiani e un po’ di informazioni sulla storia del film in Italia, e abbiamo realizzato una piccola pubblicazione di 30 pagi- ne, materiale assolutamente inedito e interessante. Se non lo facciamo noi, non lo fa nessun altro. E poi c’è il nostro impegno per eventi di beneficenza che ci rendono molto felici. La nostra attività non è una sola, abbiamo due aspetti: quello culturale, e poi la parte ludica; la nostra passione ci spinge a realizzare oggetti di scena con effetti speciali uguali al film e scenografie uniche al mondo come lo scantinato dei Ghostbusters che ha realizzato Mirko Guglielmin! Questa incredibile riproduzione scenografica è stata apprezzata anche da TV e siti americani del settore cinematografico. In questi due anni abbiamo anche creato tre novità che al pubblico sono piaciute molto: il Ghost Tank, la “gabbia” per studiare e vedere i fantasmi come Slimer, il quadro di Vigo animato che minaccia una nuova stagione del male, e la melma che reagisce alle vibrazioni negative, basta insultarla e lei fa le bollicine come in Ghostbusters 2. La nostra routine è anche il gioco del-la trappola, una nostra invenzione che piace ai bambini: su un percorso di sei metri, il candidato lancia la trappola con l’obbiettivo di fermarsi sopra il nostro logo “no ghost”. Se ci riesce, ottiene il diploma di “Ghostbuster onorario”! Non hai idea di quanti adulti entrano in competizione con i bambini.

Fidati, lo so! E lo sa anche mia figlia di sette anni, che di Ghostbusters non sa nulla ma si è divertita un sacco con voi!
Come ti ho anticipato, siamo presenza fissa nelle maggiori fiere di fumetti e cosplay, siamo spesso ospiti del Vigamus, il primo e unico Museo del Videogioco in Italia con sede a Roma. Uno dei nostri primi grandi eventi è stato il giusto tributo ai doppiatori del film con un incontro te nuto alla Casa Del Cinema Di Roma, nel 2010 patrocinato dalla Sony Pictures Home Entertainment. Ultimamente abbiamo incontrato due dei nostri eroi preferiti. Ernie Hudson (Winston Zeddemore), durate il Fantafestival in Svizzera, e il leggendario Dan Aykroyd (Ray Stanz) durante il tour in Italia. Il Dott. Ray Stanz ha elogiato ufficialmente il nostro gruppo definendolo uno dei migliori fanclub.

4
SFOGLIALA ONLINE VERRAI REINDIRIZZATO A UN SITO ESTERNO – ARTICOLO A PAGINA 110

 

Siete davvero impegnatissimi.
Posso raccontarti anche del Romics, dove il nostro stand ha infiammato il padiglione 5 con 4 giorni continui di musica, balli e gran fracasso: oltre 180.000 persone, e non hai idea di quanto ci siamo divertiti! In più è stata occasione di presentare il fan-movie che l’attore Edoardo Stoppacciaro sta realizzando su Ghostbusters. Le riprese sono ancora in atto a Roma e per la prima volta ci lavorano attori e troupe professionisti. Abbiamo presentato alcune clip in anteprima e il cast. È stato un piccolo evento che ha riscosso molto interesse. Lo spirito di GB Italia è quello di coinvolgere e condividere la passione e le creazioni dei nostri soci. Solo lo scorso anno abbiamo sconvolto la città di Lucca con il trentennale del film che ci ha visti ovviamente protagonisti con il club

Davvero tante attività, ma immagino che abbia- te dovuto affrontare anche molti ostacoli.
Non sbaglio se dico che il maggior problema è logistico: come puoi immaginare spostare stand come quello del dispositivo di stoccaggio, o le attrezzature che sono delicatissime come gli zaini protonici, è veramente faticoso e dispendioso. Infine, un’associazione culturale non va avanti da sola: ci vogliono persone che decidono, che organizzano, che fanno da tesoriere, che seguono il sito, la pagina facebook, è un vero e proprio lavoro. Se non hai passione, molli alla prima difficoltà.

Da appassionato hai una panoramica più ampia sul fenomeno che segui rispetto a un normale spettatore. Come vedi la situazione attuale del franchise di Ghostbusters?
Mentre rispondo a queste domande, a Boston stanno girando il terzo capitolo di Ghostbusters che è in realtà un reboot, con un cast tutto femminile. Quindi direi che il prodotto è assolutamente attuale e in via di espansione. Devi sapere che da quando uscì Ghostbusters 2, nel 1989, si parla di un terzo capitolo ma per via di un accordo complicato di diritti, fra film e personaggi, il franchise è rimasto bloccato. Come sai, con grande dispiacere per tutti noi, il caro e unico Harold Ramis è morto nel 2014, e Ivan Reitman ha scelto di non voler più dirigere il film. Così la Sony ha deciso di ripartire da zero, ed ecco il perché del reboot, con Paul Feig regista.

5
SFOGLIALA ONLINE VERRAI REINDIRIZZATO A UN SITO ESTERNO – ARTICOLO A PAGINA 112

 

Cosa ti aspetti da questo reboot?
La decisione non è stata presa bene dalla maggior parte dei fan. A mia opinione, la Sony vola sul filo del rasoio e speriamo riesca a produrre un buon film. Consapevole dei rischi, ha chiesto a Aykroyd e Reitman di creare una casa di produzione, per studiare lo sfruttamento del franchise. Si chiama Ghostcorps e sembra abbia già in cantiere un altro reebot ma al maschile, forse una serie di telefilm o di cartoni animati.

Senza ombra di dubbio gli Acchiappafantasmi stan no tornando!
Insomma, di fantasmi da acchiappa- re ce ne sono ancora e quindi GB sarà una saga che ci accompagnerà per molto tempo ancora. Noi di Ghostbusters Italia siamo pronti per queste nuove avventure che coinvolgeranno sempre più fan.

Per chiudere, c’è una frase, un saluto, un motto che vi contraddistingue?
Lo slogan degli Acchiappafantasmi: “Siamo pronti a credere in voi!”

(Massimiliano Martini)

Ghostbusters Tribute Day per il 31° anniversario – al Vigamus di Roma


Image00001

Oggi è un giorno davvero importante!
L’8 Giugno infatti cade l’anniversario del debutto nelle sale americane del film Ghostbusters, avvenuto 31 anni fa, nel 1984.
Per festeggiare questo avvenimento storico, Ghostbusters Italia ha voluto organizzare un Tribute Day proprio ieri, 7 giugno, in ricordo dell’anteprima avvenuta a Los Angeles e di cui potete vedere un filmato eccezionale qui sotto, nelle splendide mura del Vigamus, il primo ed unico Museo del Videogioco in Italia. La sede di Roma ci ha così ospitato in un pomeriggio davvero memorabile e con un programma molto ricco con un paio di sorprese molto gradite. Andiamo con ordine.

Image00015

Ieri dalle 15.30 gli acchiappafantasmi della sezione romana si sono dati appuntamento assieme a numerosi visitatori per celebrare il film ma anche per far conoscere il futuro del nostro franchise preferito, con il reboot al femminile diretto da Paul Feig ormai prossimo all’inizio delle riprese fra una settimana, e l’ambiziosissimo e straordinario progetto di Edoardo Stoppacciaro di un film omaggio a Ghostbusters ambientato a Roma intitolato REAL.

IMG_5033

La sala di proiezione per l’occasione è stata allestita con numerosi gadget e memorabilia dedicati a Ghostbusters, le varie e bellissime repliche dei props, più una vetrina di oggetti d’epoca allestita con alcune action figures vintage dei cartoni animati The Real Ghostbusters (ve li ricordate?) e “pezzi” storici sul fenomeno GB e l’Italia all’epoca di quando uscì nel nostro paese, nel lontano Gennaio del 1985 (fra cui i copioni dei doppiaggi dei due film).

IMG_4995

Questa cornice ha ospitato gli interventi di GbMax sulla storia del nostro fan club e dei progetti futuri che riguardano Ghostbusters, di Er Lupo alias Andrea sulla storia del film e di come tre assi della risata come Ramis-Aykroyd-Murray hanno creato un film mito degli anni ’80, di Edoardo Stoppacciaro sulla lavorazione di Real e la presentazione di due clip del film inclusa una esclusiva che potete vedere qui sotto.

Ed a proposito di Edoardo, sua è la voce del trailer inedito in ITALIANO del videogame di GB del 2009 realizzato dal nostro fondatore Piero Castiglia che ieri abbiamo proiettato come sorpresa, molto gradita dal pubblico che ha applaudito calorosamente.

IMG_5346

Un altro trailer proiettato è quello italiano realizzato dalla C.e.i.a.d. nel 1984, da allora rimasto inedito e non più recuperato in nessun formato (né vhs, dvd o il recente blu-ray), un pezzo di storia molto interessante che abbiamo recuperato dalla Cineteca Nazionale di Roma che qui ringraziamo calorosamente.

IMG_5573

Infine, Fabio D’Anna del Vigamus ha intrattenuto il pubblico con un excursus nella storia dei videogame di Ghostbusters, dal Commodore 64 ad oggi: e nel museo è possibile inoltre giocare con una demo del primo videogioco.

IMG_5314

La giornata si è conclusa con la proiezione del film Ghostbusters in blu-ray in 4K, e per l’occasione abbiamo distribuito agli spettatori croccante al cioccolato e marshmallow come da tradizione!

IMG_5601

Orgogliosi del nostro Ghostbusters Tribute Day, anzitutto vogliamo ringraziare il Vigamus e il suo staff per la l’ospitalità e la cortesia, i nostri soci accorsi per l’occasione e ovviamente il pubblico accorso che si è palesemente divertito anche nella parte finale dove hanno indossato l’equipaggiamento degli acchiappafantasmi e scattato numerose fotografie ricordo.

Non solo, il giornalista di Gamesource.it Emiliano Federico Caruso ci ha dedicato un bellissimo articolo sulla giornata.

Ancora una volta abbiamo unito le nostre forze per sconfiggere la stagione del male!

Siamo pronti a credere in voi!

Galleria foto di Alessandro Scarnecchia – album completo sulla pagina di Facebook di Ghostbusters Italia 

Ghostbusters Italia alla Sagra dei Fumetti a Villafranca (Verona) 13/14 giugno

ghostbustersgrande

Quando qualche spettro si aggira per i castello, chi chiamerai? Ghostbusters!

GHOSTBUSTERS CELEBRATION

A quanto pare un “aborto di tubero” è stato visto aggirarsi per le cucine della Sagra dei Fumetti (Villafranca Verona 13/14 giugno)!

Ma niente paura, i ragazzi di Ghostbusters Italia anche quest’anno sono con noi per catturare ogni entità ectoplasmica che tenti di aggirarsi per il castello!
A lavoro ultimato si scateneranno in danze con i visitatori! Unisciti a loro, prova ad indossare un vero zaino protonico e fatti fotografare mentre catturi il tuo primo fantasma…

Fonte: http://www.lasagradeifumetti.it/associazioni.php
Info: http://www.lasagradeifumetti.it/..