Gil Kenan parla del ritorno degli “OGB” per Frozen Empire

Il regista di Frozen Empire afferma che il cast originale sarà costituito da “personaggi veri e propri” e non da semplici camei. SFX Magazine ha pubblicato un estratto dell’intervista esclusiva con Gil Kenan che sarà pubblicata nel prossimo numero di marzo, in uscita il 21 febbraio. (a sinistra).

Il team degli Acchiappafantasmi originali – Bill Murray, Dan Aykroyd e Ernie Hudson – ha avuto certamente un ruolo da giocare in “Afterlife”, ma il regista Gil Kenan assicura che la loro presenza sarà “ben più concreta” nel quarto capitolo della saga.

“In ogni storia arriva un momento in cui il compito di sopravvivere, di sconfiggere la cosa che si ha di fronte, richiede di agire”, dice Kenan.

“Questo è il momento più emozionante per me come fan degli Acchiappafantasmi: vedere il loro coinvolgimento nella storia ridefinirsi, crescere e diventare più completo in un modo che parla della premessa di Ghostbusters e Ghostbusters II, e di ciò che è stato intravisto nei campi fuori Summerville in Afterlife. C’è una linea diretta da lì a chi sono ora e come agiscono qui nella nostra nuova storia”.

Kenan ha aggiunto che saranno trattati come “personaggi veri e propri”. Ha detto: “Avevamo il dovere di rendere questi personaggi leggendari parte integrante di questa storia“.

Il film uscirà nelle sale statunitensi il prossimo 22 marzo.

a New York l’anteprima mondiale di Ghostbusters: Frozen Empire

A poco più di un mese dall’uscita nelle sale di Ghostbusters: Frozen Empire, iniziano ad emergere informazioni sulla prima mondiale del film che, come il prossimo sequel, riporta il franchise a New York City.

L’aggiornamento di oggi arriva grazie a Extraplasm Podcast, che ha segnalato un’offerta di American Express che invitava i membri della Carta Platino e Centurion a partecipare alla prima, confermando non solo la location di New York ma anche la data di giovedì 14 marzo, una settimana prima dell’uscita prevista nelle sale del film.

Definita “un’esperienza esclusiva”, American Express consentirà ai membri della carta di sfilare sul tappeto rosso e di ascoltare il regista del film, Gil Kenan, e le varie star; di seguito una carrellata di vantaggi:

  • Accesso alla prima mondiale di Ghostbusters: Frozen Empire
  • Incontro e saluto con il regista o un membro del cast.
  • Brunch privato.
  • Passeggiata sul red carpet prima dell’evento e possibilità di fare foto.
  • Accesso a un’area panoramica per assistere agli arrivi della première.

Senza dubbio un’esperienza indimenticabile per tutti i fan di Ghostbusters, ma il costo sarà fuori portata per alcuni, con un prezzo di 1.000 dollari a persona. Anche se i biglietti sono ora disponibili, anche in questo caso sono limitati ai Soci American Express Platinum Card e Centurion e sono offerti solo su invito. Per saperne di più su Ghostbusters: Frozen Empire Experience, clicca qui.

Ghostbusters: Frozen Empire è pronto per arrivare nelle sale fra 35 giorni, il 22 marzo, mentre in Italia arriverà l’11 aprile.

Ghostbusters: Frozen Empire, featurette e nuove foto!

In attesa che arrivi altro materiale pubblicitario di Ghostbusters: Frozen Empire, il canale ufficiale ha pubblicato due featurette brevi ma interessanti. Il primo, rimosso da alcuni canali forse per errore, è visibile ancora su YouTube e vede il cast spiegare quali sono i loro preferiti fra i nuovi fantasmi.

Nel secondo, il cast parla delle loro esperienze personali nel paranormale: sono visibili due brevi frammenti inediti, nel primo Podcast commenta la situazione come un incubo, mentre nella seconda vediamo un mini Stay Puft chiedere un abbraccio.

Infine, ecco in esclusiva nuove immagini dal press kit della Sony Pictures. Ghostbusters: Frozen Empire vi aspetta al cinema l’11 aprile!

 

Ecco il secondo trailer di Ghostbusters: Frozen Empire!

O forse dovremmo dire primo trailer, poiché quello pubblicato l’8 novembre era un teaser trailer? Fatto sta che oggi la Sony Pictures ha pubblicato il primo full trailer del quarto capitolo di Ghostbusters, e attenzione, lo fa con due trailer completamente differenti, uno americano e l’altro, doppiato in italiano, internazionale.

In arrivo nelle sale americane il 22 marzo 2024, Ghostbusters: Frozen Empire ha come protagonisti Paul Rudd, Carrie Coon, Mckenna Grace, Finn Wolfhard, Logan Kim, Celeste O’Connor, Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson e Annie Potts, oltre alle new entry della serie Kumail Nanjiani, Patton Oswalt, James Acaster ed Emily Alyn Lind.

In Italia come Ghostbusters – minaccia glaciale, uscirà l’11 aprile 2024. Come anticipato sui nostri social qualche giorno fa, per ragioni commerciali in vista dei film competitivi in uscita il 21 marzo (Kung Fu Panda 4) e il 28 marzo (Godzilla x Kong), la Sony Pictures ha deciso di spostare il film ad aprile, periodo con meno concorrenza nelle sale dal punto di vista del target del pubblico interessato. Qui il trailer in italiano:

Ghostbusters Frozen Empire potrebbe espandersi globalmente?

All’interno delle pagine dell’esclusiva mondiale di Empire su Ghostbusters: Frozen Empire di marzo, la coppia di registi composta dal regista/co-sceneggiatore Gil Kenan e dal produttore/co-sceneggiatore Jason Reitman approfondisce non solo l’imminente sequel, ma anche la possibilità di una continuazione del franchise sul grande schermo.

Durante il finale di Ghostbusters: Afterlife, i fan hanno assistito a un’inquadratura finale dell’iconica auto del film, la Ecto-1, che tornava a Manhattan, preparando Frozen Empire, in cui la famiglia Spengler si trasferisce a New York City, diventando acchiappafantasmi a tutti gli effetti, insieme agli amati e consolidati personaggi del franchise.

Sebbene non si sappia se Frozen Empire si concluderà con un’idea simile, è chiaro che sia Kenan che Reitman hanno un’idea piuttosto precisa di ciò che potrebbe essere il prossimo, con Kenan che ha ammesso: “Jason e io abbiamo sicuramente un’idea di dove la storia potrebbe andare da qui“, mentre Reitman ha aggiunto: “Sono entusiasta e pronto a raccontare altre storie“. Reitman ha continuato:

“C’è qualcosa di bello nell’essere il custode di un franchise che è amato in tutto il pianeta. Ho visto soldati ucraini con il distintivo di Ghostbusters. Posso mettere piede ovunque sulla Terra, dire ‘E chi chiamerai?’ e sapere esattamente quale sarà la risposta. Non incontrerai mai nessuno che ti dirà: ‘Ghostbusters? No, non fa per me””.

Data la portata mondiale del franchise, non dovrebbe sorprendere troppo che ci sia chi vorrebbe che i potenziali film portassero gli Acchiappafantasmi all’estero. Tra questi c’è l’attore e star veterano Ernie Hudson, che avrebbe detto: “Ci siamo concentrati sull’America, ma ci sono fantasmi in tutto il pianeta. Mi piacerebbe vederci espandere in altri Paesi“. Inoltre, Reitman ha aggiunto:

Ora che siamo tornati nella caserma, ci sono infinite storie di fantasmi che potrebbero essere raccontate… e non solo a Manhattan – in tutto il mondo“.

La seguente galleria proviene dal numero speciale di Empire, le scansioni sono state fatte da GhostWiki che ringraziamo.

Ghostbusters Frozen Empire si ispira a Real Ghostbusters

Un altro aggiornamento dall’articolo di Empire dedicato al nuovo Ghostbusters, da domani disponibile nelle edicole inglesi.

In soli due film, il mondo degli Acchiappafantasmi ha creato una serie impressionante di demoni, non solo fantasmi standard, ma anche altri tipi di mostri. Gozer e i Terror Dog, il gigantesco omino di marshmallow Stay-Puft, entità ectoplasmatiche come Slimer e l’inquietante Vigo il Carpatico. E ora, in Ghostbusters: Frozen Empire, ci sarà una nuova serie di esseri spettrali da aggiungere a questo elenco: per esempio, una creatura conosciuta come il Drago delle Fogne, che si può vedere distesa sulla doppia copertina del numero di Empire. E c’è anche una misteriosa bestia cornuta che si nasconde nella nebbia mentre il gelo della morte si diffonde a New York.

Le creature di Frozen Empire si ispirano in realtà a un altro tipo di avventura degli Acchiappafantasmi, in particolare alla serie animata della fine degli anni ’80 The Real Ghostbusters, con i suoi “cattivi selvaggi, originali e strampalati”, dice il regista Gil Kenan. È uno show che ha scatenato stranezze come un pollo mannaro, un uomo nero e una realtà alternativa con “Peoplebusters”. “Volevamo portare la scioltezza e l’impavidità di quella serie in questo film”, osserva Kenan. “Credo che la gente si sorprenderà di quanto sia grande questo film”.

Non è l’unico sapore che si respira per il sequel di Afterlife. “John Hughes è stato una grande pietra di paragone”, osserva il co-sceneggiatore e produttore Jason Reitman. “Quella storia di una famiglia in una station wagon, che vive in una casa fatiscente, gli adolescenti che si ribellano ai genitori. Trevor (Finn Wolfhard) ha 18 anni, quindi dice: «Sono un adulto!»”. C’è anche un po’ di Wes Anderson da qualche parte. “Volevamo quella cosa alla Royal Tenenbaums di una famiglia che vive l’una sull’altra… ma nella caserma degli acchiappafantasmi”, ridacchia Reitman. “Vediamo la caserma dei pompieri molto più che in tutti i precedenti film di Ghostbusters. Com’è dormire lì, fare il bucato lì? Com’è la soffitta?”. Preparatevi all’avventura più selvaggia degli Acchiappafantasmi.

Esclusiva cover per Ghostbusters: Frozen Empire!

Annunciato ieri, oggi alle 18 ora italiana la rivista inglese Empire ha sgangiato la bomba: un numero di marzo con cover variant con due generazioni di acchiappafantasmi! Potete ordinare le due variant qui, disponibili dal 18 gennaio, mentre la presentazione del contenuto la potete leggere qui sotto:

 

Preparate gli zaini protonici, gente. C’è qualcosa di strano in arrivo nel vostro quartiere (al cinema, nello specifico) e sapete esattamente chi chiamare. Sì, gli Acchiappafantasmi sono tornati – più generazioni di loro, in realtà – in Ghostbusters: Frozen Empire, un sequel che si propone di gelarvi fino alle ossa, solleticando la vostra spina dorsale e le vostre costole. Il seguito di Ghostbusters: Afterlife non si limita a riportare Mckenna Grace, Finn Wolfhard, Paul Rudd e Carrie Coon nei panni della nuova generazione di Spengler (o Mr. Grooberson nel caso di Rudd). No, questa volta sono tornati in attività anche gli originali, con Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson e Annie Potts che tornano nella caserma dei pompieri di New York. Troverete tutti loro – e spettri nuovi e familiari – sulle due copertine da collezione in esclusiva mondiale del nostro nuovo numero. Sì, per celebrare il lancio di Frozen Empire, abbiamo… beh, congelato Empire.

Per segnare il ritorno dei più grandi cacciatori di demoni del cinema, abbiamo riunito entrambi i gruppi di Acchiappafantasmi per un servizio epico con la Ecto-1 (e una serie di parassiti paranormali) che annuncia il loro team-up nell’attesissimo sequel di Gil Kenan. Ecco il nuovo equipaggio in azione: Callie Spengler di Carrie Coon, gli adolescenti Trevor e Phoebe Spengler di Finn Wolfhard e Mckenna Grace e Gary Grooberson di Paul Rudd.

Nella seconda copertina, i leggendari Original Ghostbusters: Peter Venkman di Bill Murray, Janine Melnitz di Annie Potts (non più relegata alla reception), Ray Stantz di Dan Aykroyd e Winston Zeddemore di Ernie Hudson, tutti in tiro e pronti a dimostrare ancora una volta che acchiappare fa stare bene.

Tutto questo, e abbiamo già detto che le copertine si illuminano al buio? Beh, si illuminano al buio. Spegnete le luci (se avete il coraggio).

All’interno troverete un grande approfondimento su ciò che Frozen Empire ha in serbo. Abbiamo le prime interviste al mondo sulla missione più pericolosa degli Acchiappafantasmi, che affrontano una New York invasa da uno spettro sotto zero, parlando con il regista e co-sceneggiatore Gil Kenan, il produttore e co-sceneggiatore Jason Reitman e gli stessi Acchiappafantasmi. Troverete chiacchierate con attori del calibro di Aykroyd, Hudson, Rudd, Potts, Wolfhard e altri ancora, oltre a immagini inedite del film e a Jason Reitman che scrive in esclusiva per Empire sul genio di Bill Murray. Si tratta di un’assoluta bonanza di “busters”, un must per tutti coloro che non hanno paura di nessun fantasma.

Come sempre, gli abbonati ricevono la propria copertina ornata da un’illustrazione originale – che scatena i fastidiosi Mini-Puft su una tazza fumante di caffè di New York, creata in esclusiva per Empire da Justin Metz.