Anteprima del n.1 di Ghostbusters Back in Town!

La prossima miniserie a fumetti in quattro parti di Dark Horse, Ghostbusters: Back in Town, prenderà il via la prossima settimana e, nell’esclusiva di oggi, abbiamo un’anticipazione del primo numero! Il fumetto parla del divario tra Ghostbusters: Afterlife e Ghostbusters: Frozen Empire, ed è da considerarsi canonico nella saga ufficiale.

In questa anteprima, gli Acchiappafantasmi sono tornati in attività: Callie, Gary, Trevor e Phoebe si recano a New York City per incontrare Winston Zeddemore nella famosa sede centrale dei pompieri di New York City. Le dinamiche familiari e il ghostbusting, però, si complicano oltre ogni previsione.

La storia è stata scritta da David M. Booher, con disegni di Blue Delliquanti, colori di Mildred Louis e Jimmy Betancourt al lettering. Per garantire un adattamento fedele al grande schermo, il duo di registi Jason Reitman e Gil Kenan ha supervisionato il progetto; Reitman aveva dichiarato in precedenza:

“I nostri amici di Dark Horse hanno raccolto la famiglia Spengler e l’hanno consegnata a Manhattan dove inizieranno il loro viaggio di ritorno nel Ghostbusting! È stata un’emozione personale collaborare con questo incredibile gruppo di artisti e narratori per i nuovi capitoli della giungla di protoni”.

Questa imperdibile serie di accompagnamento a Ghostbusters: Frozen Empire prenderà il via la prossima settimana, con Ghostbusters: Back in Town numero 1, disponibile sugli scaffali dei fumetti e in digitale a partire dal 27 marzo. Purtroppo, al momento non in Italia. Le speranze sono tutte nel primo volume che conterrà tutte le 4 storie, in uscita in formato paperback a ottobre, che potrebbe interessare le case editrici ad un’uscita unica anziché mensile.

Intanto, la Dark Horse ha condiviso l’ultima cover variant, del numero 4, realizzata da Colin Lorimer.

Gil Kenan parla delle scene eliminate di Frozen Empire!

Ghostbusters: Frozen Empire è nei cinema dallo scorso venerdì e già si parla di home-video. E molto probabilmente negli extra sapremo cosa trovarci, perché Gil Kenan ha parlato in una recente intervista di alcune scene eliminate al montaggio che lui per primo vuole mostrare al pubblico. Chi ha visto il film in sala, infatti, ha notato come diverse sequenze, inquadrature e battute viste nei trailer non sono presenti nel montaggio finale. (“pezzi” che analizzeremo in un secondo momento, per evitare di rovinare la sorpresa a chi non lo ha ancora visto).

Kenan ha aggiunto che la maggior parte delle scene tagliate si trovano prima dell’atto finale che vede gli Acchiappafantasmi, vecchi e nuovi, difendere Manhattan dalla minaccia di Garraka. Tuttavia, le scene sono state tagliate perché finivano per distrarre dalla costruzione del film. Kenan ha dichiarato di credere che il pubblico sarà d’accordo che così il film è migliore. Ha spiegato:

“Ci sono solo un paio di scene eliminate. E’ stato davvero difficile tagliarle perché erano scene fantastiche, ma era davvero necessario per la struttura e il ritmo. Erano scene fantastiche che arrivavano un po’ troppo tardi nel film, quando volevamo assistere ai preparativi per l’assedio finale alla firehouse. Le includerò sicuramente in qualsiasi materiale extra che uscirà in seguito, perché sono orgoglioso di quelle scene.

Sono orgoglioso delle loro interpretazioni, e voglio che il pubblico che cerca un’esperienza ampliata con questo film possa vedere queste scene, per poter valutare come si sarebbero inserite nell’insieme. Ma non ce ne sono molte, e quando le si guarda ci si rende conto che il film è migliore per il fatto che sono rimaste in disparte per il bene comune”.

Nonostante la raccolta di scene tagliate dal film, Kenan ha respinto l’idea di una versione estesa o di un director’s cut per l’uscita in home-video, affermando di ritenere che il montaggio realizzato per il cinema sia in definitiva la versione migliore sia per la visione che per lui come regista.

Home-video dicevamo. Da pochi giorni, su Amazon americano, sono disponibili i pre-ordini della versione UHD 4k Steelbook e normale, Blu-ray e DVD, e una edizione speciale Blu-ray che contiene Afterlife e Frozen Empire che contiene uno stampo a forma ghiacciata del logo “No Ghost”. Ovviamente queste edizioni, fatta eccezione forse per quest’ultima con il gadget incluo, saranno disponibili anche in Italia: tutto arriverà probabilmente per il mese di giugno, periodo importante per i fan di Ghostbusters poiché la saga festeggerà 40 anni di attività.

Inoltre, Walmart ha pubblicato il pre-ordine di una edizione speciale con uno skateboard a tema e una cover diversa del formato UHD 4K!

Ghostbusters: Frozen Empire vince il weekend al box office!

Ghostbusters: Frozen Empire ha dominato il box office nazionale ed è arrivato al di sopra delle aspettative.

Il film ha incassato 45,2 milioni di dollari al suo debutto in 4.345 cinema del Nord America. All’inizio del weekend, sembrava che avrebbe raggiunto i 42 milioni di dollari, ma le stime sono state riviste al rialzo dopo una domenica più grande del previsto. Queste vendite di biglietti sono appena superiori al suo predecessore del 2021, “Ghostbusters: Afterlife”, che aveva guadagnato 44 milioni di dollari all’esordio mentre il botteghino era in modalità di recupero della pandemia. Al botteghino internazionale, scrive Variety, “il film ha ottenuto un tiepido incasso di 16,4 milioni di dollari in 25 mercati, per una partenza globale di 61 milioni di dollari”: in effetti, pur se in distribuzione ancora limitata nel resto del mondo, mancano ancora importanti mercati per raggiungere incassi soddisfacenti; tuttavia, nel Regno Unito ha già incassato 5,3 milioni di dollari, e mancano ancora i dati di Belgio, Danimarca, Argentina; il 28 marzo sbarcherà in Giappone, Olanda, Svezia, e bisognerà aspettare metà aprile per i risultati di Francia e Italia, due mercati tutt’altro che minori nel campo internazionale.

Inoltre, “Frozen Empire” ha un budget maggiore rispetto all’ultimo film, costando 100 milioni di dollari per la produzione e molti altri milioni per la commercializzazione. Dovrà superare di gran lunga “Afterlife” (204 milioni di dollari a livello globale a fronte di un budget di 75 milioni di dollari) per giustificare il suo prezzo, dal momento che gli operatori cinematografici possono trattenere circa il 50% dei ricavi. Sony si aspetta che il film tragga vantaggio dalle vacanze di primavera, ma “Frozen Empire” dovrà affrontare una forte concorrenza il prossimo fine settimana con Godzilla x Kong: The New Empire.

Ghostbusters: Frozen Empire debutta oggi negli USA!

1984. Tre scienziati scoprono che la città di New York è invasa dai fantasmi. Si unisce un quarto membro della squadra, e insieme sconfiggono un ammuffito dio sumero, di nome Gozer.

1989. I quattro sono loro malgrado costretti a tornare in attività perché un tiranno carpatico del XV secolo si nutre della negatività di New York e vuole conquistare il mondo.

2019, uno dei quattro acchiappafantasmi muore, e lascia alla sua unica figlia una eredità bizzarra: una vecchia fattoria dismessa, e un piano per fermare una nuova minaccia fantasma. È in questo preciso momento che siamo rimasti, con la seconda sconfitta di Gozer e l’addio definitivo al passato. Le avventure arrivano sul grande schermo nel 2021.

2023. La famiglia Spengler continua l’attività di acchiappare fantasmi a New York, e una nuova minaccia rischia di causare una seconda era glaciale. Per sconfiggerla, si uniscono alla vecchia squadra, con qualche tecnologia e risorsa in più. Dovranno unire le loro forze per salvare il mondo da una nuova era glaciale.

E oggi, a quarant’anni esatti dalla prima avventura, sappiamo chi chiamare.

Dopo le anteprime di New York, Madrid, Parigi e Londra, Ghostbusters: Frozen Empire è approdato nei cinema il 20 marzo, con il debutto assoluto in Belgio, seguito ieri 21 marzo in diverse sale statunitensi, e in Argentina, Australia, Danimarca, Ecuador, Germania, Hong Kong, Nuova Zelanda, Portogallo, Russia, Slovacchia, Svizzera (per lingua tedesca). Oggi 22 marzo 2024, debutta in distribuzione regolare negli Stati Uniti, e in Regno Unito, Austria, Canada, Irlanda, Lituania, Norvegia, Spagna.

Pubblicheremo le performance al botteghino nei prossimi giorni, e le prime recensioni, e attiveremo una campagna no-spoiler finché non uscirà anche da noi, il prossimo 11 aprile.

E voi sentite un brivido che corre lungo la schiena?

Ghostbusters: Frozen Empire debutta oggi in Belgio!

Ci siamo! Ecco il segnale! E’ il momento che Ghostbusters: Frozen Empire vada a spasso per le sale, dopo le anteprime a New York e in Europa, con il debutto oggi in Belgio con il titolo S.O.S. Fantômes: La Menace de Glace.

Seguiranno domani 21 marzo: Australia, Germania, Nuova Zelanda, Messico, Slovacchia, Portogallo, Danimarca, Honk Kong, Argentina, Ecuador, e, in un numero limitato di sale, negli Stati Uniti.

Il debutto ufficiale sarà dopodomani 22 marzo, con gli Stati Uniti, Regno Unito, Austria, Canada, Irlanda, Norvegia, Spagna. Ricordiamo che in Italia uscirà l’11 aprile: e con Sony Pictures stiamo preparando cose incredibili! Rimanete sintonizzati!

 

Le Coliche hanno chiamato i Ghostbusters!

Le Coliche hanno i ladri in casa, ma i fratelli Fabrizio e Claudio sono confusi: meglio installare il sistema di allarme Verisure o chiamare gli acchiappafantasmi? La risposta è nel nuovo video delle Coliche pubblicato ieri, come primo lancio in Italia del film Ghostbusters – minaccia glaciale, in collaborazione con Verisure e con la partecipazione di Ghostbusters Italia, nei panni di Andrea Ciaffaroni ed Edoardo Stoppacciaro. Il risultato? Eccolo qui sotto! buon divertimento!

 

E non avete visto la nostra prima collaborazione con Claudio Colica, rivedetevi il video girato con i Minimad l’anno scorso:

In arrivo la colonna sonora originale di “GB Frozen Empire”!

La colonna sonora originale di Ghostbusters: Frozen Empire sarà disponibile a partire dalla prossima settimana, il 22 marzo, lo stesso giorno in cui il film uscirà nelle sale. La notizia è stata riportata da Film Music Reporter, mentre Sony Masterworks ha successivamente confermato la notizia, fornendo uno sguardo alla copertina e un elenco completo dei brani, che dobbiamo avvertire essere un po’ spoileroso, quindi procedete con cautela. Uscirà successivamente in CD il 12 aprile (inclusa l’Italia), e, più avanti il vinile.

Vi presentiamo Ghostbusters: Frozen Empire (Original Motion Picture Soundtrack) del compositore premio Oscar Dario Marianelli. Questo album contiene una colonna sonora originale scritta da Marianelli per l’ultimo capitolo del franchise cinematografico di Ghostbusters. Per la sua seconda collaborazione con il regista di Ghostbusters: Frozen Empire, Gil Kenan, Marianelli si è inizialmente ispirato all’iconico paesaggio sonoro realizzato da Elmer Bernstein per l’originale blockbuster del 1984 del regista Ivan Reitman. Il risultato è una colonna sonora che induce alla nostalgia e che cattura lo spirito dell’amata colonna sonora di Bernstein, stabilendo al contempo un suono distinto per il nuovo capitolo del franchise.

1. Manhattan Adventurers Society
2. The Sewer Dragon
3. Firehouse
4. Ray’s Occult
5. A Ghost in the Attic
6. Chess in the Park
7. When the Light is Green…
8. Paranormal Research Center
9. A Call
10. The Orb
11. A Tour of the Firehouse
12. Slimer
13. Dadi’s Secret Room
14. Should We Investigate?
15. Dr. Wartzki
16. Patience
17. Golden Years
18. It’s Your Turn
19. Ionic Separator
20. Now He Can Control You
21. The Horns
22. Back to Headquarters
23. New Proton Packs
24. Possessor’s Mistake
25. Was Any of it Real?
26. Last Frozen Stand
27. The Thawing
28. In the Fabric of the Universe

Bill Murray e Ernie Hudson ospiti da Jimmy Fallon!

Dopo la strepitosa anteprima di Ghostbusters: Frozen Empire a New York, Bill Murray e Ernie Hudson irrompono durante il monologo di Jimmy Fallon al suo The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, e comincia lo show della loro ospitata!

Fallon chiede ai due attori se durante le riprese del primo Ghostbusters, quarant’anni fa, ebbero l’impressione che sarebbe stato un grosso successo. Murray risponde di sì, e ricorda che dopo aver visto uno spezzone delle riprese della prima cattura di un fantasma a casa di Ivan Reitman durante un pranzo del Ringraziamento, tornò sul set dicendo di rilassarsi perché avevano tra le mani qualcosa di grosso. Ernie risponde di no, e di aver visto per la prima volta il film assieme al pubblico durante l’anteprima (del 7 giugno 1984, n.d.r.), e di essersi reso conto di quanto fosse speciale dalla reazione della gente che rideva senza fermarsi. Fallon ricorda quanto fosse stata importante anche la canzone di Ray Parker Jr. e fa vedere loro lo spezzone finale del videoclip con i due assieme a Aykroyd, Parker e Ramis ballare a Times Square. Murray ricorda che la gente in strada non avesse idea di chi fossero, lasciandoli indisturbati durante le riprese. Nella seconda parte dell’intervista, parlando della loro passione per lo sport, Fallon ricorda i film girati sull’argomento, Ritorno dal nulla (The Basketball Diaries, 1995), dove Hudson è contro Leonardo Di Caprio, e Space Jam (1996) per Murray. Si passa ai loro inizi nelle scuole di recitazione – Murray ricorda il suo debutto, a dire suo terribile, con John Candy – e poi a Ghostbusters Frozen Empire. “Lo abbiamo visto per la prima volta ieri sera”, dice Bill, “Sarà davvero roba grossa, gente. Odio dirlo, ma sarà davvero grande. Sarà un film grande e spontaneo che vi piacerà molto. È davvero divertente. È davvero buono“. Ernie tira fuori un elenco di nomi da ricordare, per il rischio di dimenticarli. Primo nome? Dan Aykroyd! Insegnano poi a Fallon come impugnare uno zaino protonico…ma il resto potete godervelo qui sotto, con una speciale esibizione di “Ghostbusters” di e con Ray Parker Jr!