Rivelazioni dal libro su “Ghostbusters Afterlife” (SPOILER)!

Attenzione, il seguente articolo come indicato nel titolo contiene pesanti spoiler. Se vi dovesse essere sfuggito prima, non fatelo ora se non avete visto ancora il film. Se l’avete visto, proseguite pure.

Galeotto un post su Instagram dell’attrice McKenna Grace che ha pubblicato una foto di backstage dal set di Afterlife: l’occhio di tutti è andato sull’attore che alle sue spalle indossa l’uniforme di Egon Spengler.

Chi ha visto il film sa che il fantasma di Egon Spengler appare nel finale: molti avevano pensato che si trattasse di un attore somigliante a Harold Ramis, e invece no. Nonostante sia stata utilizzato un pesante trucco CGI, il regista originale di Ghostbusters Ivan Reitman ha interpretato il ruolo di Spengler per una manciata di inquadrature. E la cosa è rivelata da una fotografia presente nel libro Ghostbusters: Afterlife: The Art and Making of the Movie, in uscita in tutte le librerie il prossimo 7 dicembre. Eccola:

E dal libro leggiamo: “In uno dei momenti più significativi del film, i quattro Ghostbusters originali sono di nuovo uno accanto all’altro, con Phoebe che condivide uno zaino protonico con suo nonno mentre sconfiggono Gozer insieme. Per alcune riprese, (Jason) Reitman ha chiesto a suo padre, Ivan, di indossare la tuta da volo, sostituendo Spengler. “Quello è stato il momento più emozionante per me. Mio padre uno dei Ghostbusters originali”, afferma Reitman. “Sono entrato in questo film sperando di replicare una ricetta. Volevo assaggiare qualcosa che avevo da bambino. Ed è esattamente come voglio che si senta il pubblico. Voglio che si sentano come Phoebe“.

La scena in effetti è la più commovente di tutto il film. Come menzionato nel libro, Ivan Reitman è stato Egon “per alcune riprese”, mentre la performance maggiore l’ha regalata l’attore Bob Gunton, noto attore caratterista. Egli è visibile in questa bellissima fotografia pubblicata da Jason Reitman in occasione della Festa del Ringraziamento. Se aguzzate bene la vista, noterete pure chi altro c’è…

Il libro di Ozzy Inguanzo è già disponibile per il pre-ordine su Amazon italiano. Per quanto sia solo in lingua inglese, è visivamente uno spettacolo per gli occhi, e alleghiamo qui alcune pagine in anteprima.

Altre bellissime immagini di backstage sempre Jason dal suo profilo:

“Ghostbusters Legacy”, bene la partenza al botteghino!

Nonostante alcune testate avessero dato per scontata la “vittoria” del weekend per Ghostbusters Afterlife nei botteghini statunitensi prima del suo debutto in sala – e alcune di queste, italiane, lo avevano già proclamato vincitore – , il film è andato oltre i pronostici e ha registrato un incasso di 44 milioni di dollari fra il 19 e il 21 novembre, fra le 4315 sale a disposizione, ai quali si aggiungono 16 milioni di dollari dai 31 mercati oltreoceano per un totale attuale di $60 milioni incassati. Secondo l’Hollywood Reporter, “Sabato, oltre il 33% del pubblico ha visto il film prima delle 16:00, il che indica una forte affluenza tra genitori e figli (i bambini di età superiore ai 5 anni possono ora essere vaccinati), secondo la società di analisi EntTelligence.

In Italia la partenza è stata la migliore della settimana: mentre scriviamo, programmato in 464 sale Ghostbusters Legacy ha incassato in quattro giorni ben 1.038.475 euro, e acchiappato 148.021 spettatori.

Il film è ora in forte salita, sia in America che nel resto del mondo. Negli USA è in fase di studio la situazione scolastica che questa settimana porterà per la Festa del Ringraziamento una progressiva chiusura del 41% delle scuole primarie e secondarie e il 16% delle università, che diventerà fino all’80% delle chiusure delle scuole e del 61% dei college a partire da martedì, fino alla totale chiusura fra giovedì e venerdì: secondo molte testate, il film di Jason Reitman – che ha incassato quasi quanto il film di Paul Feig nel 2016 al suo debutto, e cioè 46 milioni – sarà uno dei film preferiti dalle famiglie durante questo weekend lungo di vacanza. Seguiremo la sua  corsa al botteghino, calcolando che uscirà in altri paesi cruciali per il mercato come Francia e Spagna solo nei primi giorni di dicembre, e avremo dati più definitivi fra diverse settimane. Bel lavoro Tex!

“Ghostbusters Legacy” esce oggi nelle sale italiane!

1984. Tre scienziati scoprono che la città di New York è invasa dai fantasmi. Si unisce un quarto membro del team, e insieme sconfiggono un ammuffito dio sumero. 1989. I quattro sono loro malgrado costretti a tornare in attività perché un tiranno carpatico del 15esimo secolo si nutre della negatività di New York e vuole conquistare il mondo. 2016. In un mondo parallelo, quattro ragazze scoprono l’esistenza dei fantasmi e combattono uno svitato che vuole far partire l’Apocalisse nel mondo. 2019, uno dei quattro acchiappafantasmi muore, e lascia alla sua unica figlia una eredità bizzarra: una vecchia fattoria dismessa, e un piano per fermare una nuova minaccia fantasma. E’ in questo preciso momento che eravamo rimasti, nel lontano gennaio 2019, con questo teaser sul quale abbiamo fantasticato per molto tempo.

 

Finalmente, dopo 1 anno e mezzo di rinvii, e una attesa durata oltre trent’anni dal primo e secondo capitolo, il film Ghostbusters Afterlife – da noi, Legacy – esce oggi nelle sale italiane. In questa giornata storica, il brand degli acchiappafantasmi torna con un film – a nostro giudizio, avendolo visto durante le anteprime a Roma e Lucca – davvero bello, con un forte senso della famiglia e del divertimento. Ora il film sarà visto in tutto il mondo e speriamo riceva glorie e applausi come merita avere, e Ghostbusters Italia ne seguirà il cammino a cominciare da oggi stesso, presenziando in alcuni cinema italiani con i nostri soci armati di protoni fumanti!

E voi avete prenotato nei cinema? Ricordiamo che potete farlo direttamente nelle sale o cliccando sul sito ufficiale. Per non farvi trovare impreparati, consigliamo di consultare la nuova sezione di questo sito dedicata alla saga di Ghostbusters, cliccando qui per avere tutte le informazioni aggiornate sul film di Jason Reitman.

Ricordiamo che per gustarsi il più possibile lo spettacolo della fotografia di questo film, consigliamo di andare nelle sale del circuito IMax.

E ora, ripassino con gli ultimi trailer pubblicati.

Strepitosa anteprima di “Ghostbusters Afterlife” a New York!

Non ci sono altri termini per definire la anteprima di Ghostbusters Afterlife registrata ieri sera a New York alla presenza di quasi tutto il cast – mancava solo Finn Wolfhard – incluse le tre leggende Dan Aykroyd, Bill Murray e Ernie Hudson, i ghostbusters originali. I fan in grigio hanno effettuato un vero e proprio pellegrinaggio nelle location storiche della saga di Ivan Reitman, battezzata “New York City Ghostbusters Tour“, cominciata alle 13 a Castle Clinton National Monument, seguita dal National Museum of the American Indian, la mitica caserma Hook & Ladder 8, la New York Public Library, Columbus Circle, il palazzo al 55 di Central Park West, definita “Spook Central”, fino all’ultima fermata, al Lincoln Square, per l’AMC Bay Plaza Cinema 13, luogo della anteprima del film di Jason Reitman. Il red carpet è stato così diviso da Paul Rudd, Jason e Ivan Reitman, McKenna Grace, Carrie Coon, Logan Kim, Celeste O’Connor, più una lunga lista di invitati che includeva Aldis Hodge, Jeremy Sisto, Jaimie Alexander, August Maturo, Brett Gray, Naomi Watanabe, Will Buie, Meg Donnelly, Chloe Flower, Questlove. Era presente anche una delle Ecto1 utilizzate per il film. Non lo diciamo, ma un pizzico di invidia per i nostri colleghi newyorchesi ce l’abbiamo, giusto un pizzico.

Qui un filmato della serata.

Qui, invece, Aykroyd, Murray e Hudson si calano in un curioso siparietto, cantando tanti auguri al compianto Harold Ramis, poiché il 21 novembre prossimo avrebbe compiuto 77 anni.

Poco prima dell’anteprima, i tre attori sono stati ospiti in ben due show importantissimi, regalando agli spettatori un divertimento insolito, da vecchie volpi del palcoscenico e soprattutto vecchi amici, tipico quando i ghostbusters si riuniscono per ricordare i tempi andati.

Nel primo show, il Late Night with Seth Meyers, Dan ha affermato che tornare nelle vecchie uniformi e rivedere i vecchi amici è stato come tornare al fare il servizio militare, fra il cameratismo dei commilitoni e il richiamo come riserve, mentre Murray ha ribadito, scherzando, che è stato “doloroso, fisicamente e emotivamente, perché abbiamo dimenticato quanto fossero pesanti i frigoriferi che avevamo alle spalle per ore e giorni interi“. Seth Meyers ha ricordato con Murray e Aykroyd quanto fosse eccitante ma allo stesso tempo più normale girare il film a New York nel 1984 perché essenzialmente nessuno sapeva di questo film e, ricorda Murray, a volte capitava loro girare con la Cadillac senza preoccuparsi dei semafori – in puro stile newyorchese, afferma Bill – mentre la polizia, credendolo un mezzo di soccorso, faceva il saluto! Dan ricorda invece che giravano il film senza i permessi necessari, e la gente che è stata impressa sulla pellicola non erano comparse ma una folla di gente reale. Per Ernie, stare su un set di Ghostbusters è stato sentirsi come il vicino che si auto invita e afferra tutto il cibo sul tavolo, per poi mettersi a tavola composti. Ernie cita Harold Ramis come il collega che lo rassicurava di questa sua situazione, e Meyers ne approfitta per chiedere a Dan un ricordo di Harold quando scrivevano la prima stesura del film. Il ricordo di Dan è pieno di dettagli, forse troppi, e Murray taglia corto dicendogli: “E’ abbastanza ok, chiaro, è morto ormai!”. Murray ricorda di aver accettato di partecipare dopo aver letto una prima bozza di copione scritta da Dan e lunga 27 pagine, bozza che lui definisce come una delle cose più divertenti mai lette nella sua vita.

Nella seconda clip, dopo la pubblicità, Murray invita Dan a ballare sulle note del batterista Nate Smith. E Danny vola sulle proprie gambe, a quasi 70 anni di età, mentre Ernie e Bill se la ridono sotto i baffi. Murray ricorda di aver conosciuto Aykroyd ai tempi in cui Dan ballava con Rosie Shuster (Shuster è stata moglie del fondatore del Saturday Night Live, Lorne Michaels, e scrittrice per il programma nel periodo d’oro fino al 1980), “entrambi canadesi e molto pericolosi come ballerini, i peggiori mai visti in vita mia“. Parlando di fama, i tre attori riflettono che molte persone si fanno tatuare i volti delle persone famose, come quella volta in Spagna in cui Murray fu avvicinato da una persona in un campo da golf per fargli vedere il tatuaggio con la sua faccia. Aykroyd ricorda quando Murray fu la guida ufficiale per lui e i suoi colleghi di Toronto di Second City durante un gemellaggio con la sede di Chicago. Infine, Dan assicura che tutti coloro che andranno a vedere il nuovo Ghostbusters torneranno per vederlo ancora, “come ai bei tempi, perché è davvero buono come film“.

Al Tonight Show con Jimmy Fallon, la conversazione si concentra sul nuovo film e sul rapporto con Jason Reitman, autore, secondo Danny, “di un grande copione, ci siamo limitati a leggerlo, e dire ok, questo è il momento giusto per farlo“. Murray ricorda Jason bambino sul set dei due Ghostbusters come un “rompicoglioni”, perché, aggiunge Dan, “dirigeva anche allora“, segno che la curiosità del piccolo Reitman per il cinema era forte anche quando era in giovane età. Fallon chiede se si sono mai messi nei guai durante le riprese del primo film, e Aykroyd ha ricordato che una notte lui e Murray andarono a Central Park in sella a due biciclette rubate gridando come matti, disturbando tutti “gli ospiti” notturni, dai senzatetto ai pederasta. Ad un certo punto, Fallon ricorda che il palazzo in cui stanno girando lo show è lo stesso del Saturday Night Live, show dove Aykroyd e Murray furono le star dalla seconda metà degli anni Settanta al 1980, e gli ricorda quando Dan lo accolse come “il nuovo ragazzino” del cast, per fargli vedere il giardino “all’undicesimo piano”: chi scrive sa bene che la storia dietro l’11 si riferisce al piano nel quale tutti gli attori si rifugiavano per fumare erba (e anche altro..) e rilassarsi dai tempi molto serrati dello show. Quando Dan parla del ruolo del fantasma nelle commedie girate prima del 1984, e dell’invasione del genere esplosa subito dopo, Murray lo canzona dicendogli, “Dan, questo è uno show notturno [se continui a parlare] la gente pensa che appaia un numero in sovrimpressione fra poco“. Fallon ricorda ai tre attori quando il film aveva ancora un titolo provvisorio durante le riprese, perché “Ghost Busters” era stato già usato in un vecchio show televisivo negli anni Settanta, e mostra un ciak della scena dello spot dei ghostbusters in cui dicono “Ghost-Stoppers” e “Ghost-blasters”. Nell’intervallo, Dan ritrova lo spirito blues e comincia a cantare con la band.

Nella seconda clip, al ritorno dalla pubblicità, Aykroyd fa i complimenti a McKenna Grace e a Paul Rudd, “un maestro della comicità“, e al fantastico cast. Dopo aver preso in giro la madre di Paul Rudd che ha comprato tutte le copie di “People” che ha recentemente declamato suo figlio l’attore più sexy del pianeta, Hudson afferma che indossare di nuovo l’uniforme e rivedere i vecchi amici è stato quasi “spirituale, commovente“. Bill ha ribadito la fatica di indossare di nuovo i zaini protonici, meno pesanti di quelli di allora, ma comunque abbastanza per affermare che è stato lo stesso faticoso. Dopo aver mandato in onda la clip dell’apertura della trappola nel parcheggio dei bus, l’entusiasta Fallon congeda gli attori.

In arrivo la colonna sonora di “Ghostbusters: Afterlife”

Roba grossa, c’è decisamente qualcosa nella news giunta ieri dalla Sony Music: il 26 novembre uscirà il CD dello score musicale composto dal maestro Rob Simonsen per il film Ghostbusters: Afterlife. Ricordiamo che il film in America uscirà il 19 novembre, e la Sony ha confermato che la colonna sonora uscirà digitalmente lo stesso giorno. Per l’occasione  sono stati rilasciati alcuni esempi e due brani in esclusiva, e la tracklist completa. Sulla colonna sonora, il compositore Rob Simonsen dice: “Lavorare con Jason Reitman su Ghostbusters: Afterlife è stato un momento clou della mia carriera per me e per il mio io dodicenne amante dei Ghostbusters. Riflettendo sull’idea di passare il testimone dai vecchi acchiappafantasmi ai nuovi, da Ivan Reitman a suo figlio Jason, abbiamo integrato e reinventato la classica colonna sonora originale di Elmer Bernstein per una nuova generazione”. Il film segna la terza collaborazione tra Simonsen e Jason Reitman, dopo Tully (2018) e The Front Runner – Il vizio del potere (2019). Con sede a Los Angeles e sempre al passo con la musica contemporanea, Simonsen ha co-fondato l’influente collettivo The Echo Society con la missione “di ispirare, sfidare, arricchire e connettere la comunità attraverso la creazione e l’esecuzione di nuovi suoni e visuali”. arte’. L’album di debutto di Simonsen, Reveries, è stato pubblicato nel 2019 su Sony Masterworks.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRACK LIST

1. Trapped
2. Dirt Farm
3. Chess
4. Summerville
5. Research
6. Under the Floor
7. Nice Replica
8. Culpable
9. Laboratory
10. Lab Partners
11. Definitely Class Five
12. Go Go Go
13. Trap Him
14. Don’t Go Chasing Ghosts
15. Mini-Pufts
16. Down the Well
17. The Temple Resurrected
18. The Plan
19. Suit Up
20. No, I’m Twelve
21. Getaway
22. Callie
23. Protecting the Farm
24. Showdown
25. Reconciliation

Lab Partners e Mini-Pufts possiamo sentirli qui sotto:

Invece qui brevi esempi dalle tracce Mini-Pufts, Trapped, Reconciliation, Lab Partners, Protecting the Farm, e Showdown.

La Hasbro annuncia il Proton Pack di Ghostbusters Afterlife!

Lo avevano promesso e lo hanno fatto: la Hasbro ha la volontà di produrre lo zaino protonico di Ghostbusters: Afterlife. L’annuncio è arrivato puntuale ieri – a mezzanotte ora italiana – con l’inizio della raccolta fondi per il Proton Pack in scala a 1:1 per la somma – piuttosto bassa visto il prodotto – di 399,99 dollari.

Fra i vari dettagli rivelati:

  • E’ una scansione dello zaino protonico originale usato nel film di Jason Reitman.
  • Comprende luci e suoni. Esisteranno due modalità: luci e suoni del film del 1984, e una proveniente dal film del 2021.
  • E’ perfettamente compatibile con il fucile a neutroni della Hasbro, serie Ghostbusters Plasma, uscito nel 2020.
  • Un design leggero.
  • I dettagli accurati dello zaino permettono di aprire il ciclotrone e studiare i meccanismi di un acceleratore nucleare per la prima volta – bambini, questo a casa non lo dovete fare. Fatelo in giardino, non si sa mai.

E che il progetto diventi realtà, ecco cosa necessita Hasbro:

da ieri, 27 ottobre, al 12 dicembre, il crowdfunding ha bisogno di 7,000 sostenitori per il sostegno e l’apertura del progetto al prezzo di 399 dollari. Vari gli step successivi, da 9,000 a 15,000 sostenitori, per sbloccare nuovi prodotti nella stessa confezione. Importante, questo progetto coinvolge i sostenitori provenienti dall’America, il Canada e il Regno Unito.

Tutti questi processi richiederanno tempi piuttosto lunghi, e infatti la Hasbro ha annunciato l’inizio delle spedizioni per la primavera del 2023.

Non scoraggiamoci, mentre stiamo scrivendo il target dei 7,000 sostenitori è già a metà, e si andrà oltre i 15,000 finché non sarà chiaro se la produzione diventerà regolare nel ’23 – soprattutto per il mercato internazionale non anglosassone – e in questo caso vi terremo aggiornati.

[AGGIORNAMENTO] Per i fan italiani c’è una speranza per il pre-ordine di questo fantastico proton pack, e la trovate al sito di Zavvi.

Hasbro… protoni fumanti anche a Lucca Comics&Games!

Cari acchiappafantasmi preparate le vostre mensole perché Hasbro arriva alla carica con tanti prodotti dedicati al brand Ghostbusters. Dalle riedizione degli storici prodotti Kenner dedicate alla serie animata “The Real Ghostbuster”, passando per le repliche della mitica Ecto-1, alle action figure della linea Plasma Series ispirate al film di prossima uscita “Ghostbusters: Legacy” che propongono i personaggi snodati, con caratteristiche di alta qualità, che si vedranno nella pellicola accompagnati da accessori e parti “Build-A-Ghost” che consentono l’assemblaggio del temibile fantasma Sentinel Terror Dog, sino ai playset ed action figure della linea Fright Features che ci ripropongono i personaggi classici e nuovi della saga Ghostbusters in uno stile più “cartoon”.

Ma se amate l’azione non mancano prodotti roleplay per grandi e piccoli dalla replica fedele della neutrino wand di Egon Spengler dal nuovo film “Ghostbusters: Afterlife”, sempre della linea Plasma Series dedicata ai collezionisti più esigenti, allo zaino protonico, neutrino wand ed accessori per i giovani acchiappafantasmi.

Potete vedere alcuni prodotti inviati da Hasbro Italia in omaggio per Ghostbusters Italia e presentati nel Ghost Week nel seguente video:

Ma Hasbro non smette di stupire con prodotti ed iniziative ed infatti in occasione della edizione 2021 del “Lucca Comics and Games” si accenderanno, dal 22 ottobre al 1 novembre, i Campfire: fumetterie, negozi e luoghi d’incontro in tutta Italia dove vivere esperienze uniche e aggiudicarsi prodotti esclusivi. Hasbro non mancherà come protagonista indiscussa presentando 5 nuovi prodotti d’eccezione e una caccia al tesoro che coinvolgerà tutto la penisola Italiana.

Ghostbusters Italia sarà presente al Lucca Comics and Games, nella cornice di Villa Bottini, con il suo stand nel quale potrete trovare i prodotti Hasbro in esposizione che vi verranno illustrati dal nostro staff.

Potete leggere qui il comunicato stampa presentato da Hasbro:

GRANDI ESCLUSIVE PER I CAMPFIRE: LE STELLE DI LUCCA COMICS&GAMES BRILLANO SULLA PENISOLA

 Una nuova edizione live e biglietti già sold-out. Torna l’evento toscano con tantissime novità e si accendono i Campfire: fumetterie, negozi e luoghi d’incontro in tutta Italia dove vivere esperienze uniche e aggiudicarsi prodotti esclusivi. Hasbro protagonista indiscusso con 5 item d’eccezione e una caccia al tesoro che coinvolgerà tutto lo Stivale.

 Milano, ottobre 2021 – “E quindi uscimmo a riveder le stelle”. Nell’anno dei suoi 700 anni, Lucca Comics & Games dedica la nuova edizione a Dante, il Sommo Poeta, oggi più che mai attuale. Di nuovo live tra i luoghi della città che lo ha reso famoso in tutto il mondo, il festival che esplora i linguaggi contemporanei riapre le porte ai veri protagonisti: appassionati, negozi, editori e operatori, una vera e propria comunità che si riunisce. È questa idea di community che insieme ai valori di inclusione, scoperta, rispetto e gratitudine hanno dato vita al progetto Campfire: 120 realtà sparse lungo tutta la penisola, tra fumetterie, librerie, negozi specializzati, luoghi d’incontro per tutti i fan e i curiosi che potranno vivere l’evento al di fuori della città di Lucca. Una settimana prima del via ufficiale, dal 22 ottobre al 1 novembre, i Campfire ospiteranno eventi, attività e soprattutto prodotti in esclusiva dei brand più famosi.

All’appello non poteva dunque mancare Hasbro, nella sua divisione Fan, che per l’occasione presenterà 5 prodotti in esclusiva assoluta destinati a tutte le realtà  che hanno aderito al progetto. Due gli universi protagonisti: Star Wars e Marvel, con playset e action figures in versione premium degli eroi che hanno accompagnato generazioni. Prima fra tutti l’unica e inimitabile Principessa Leia, nell’iconico abito da cerimonia, e il leggendario Trapper Wolf, pilota della Nuova Repubblica alla guida della squadra X-Wing, ognuna in uno special pack con tutti gli accessori originali. Alla lista si aggiungono poi i playset di due scene cult della galassia Star Wars: la sala del trono dell’Imperatore Palpatine e l’inconfondibile Cantina dell’episodio di Guerre StellariUna Nuova Speranza”.

Passando da un universo all’altro, tra i 5 item destinati ai Campfire ci sarà anche un action figures che celebra uno dei più famosi cattivi del mondo Marvel: Venom, l’antagonista per eccellenza dell’Uomo Ragno.

Gli item esclusivi insieme a tantissime altre novità targate HasbroFan sbarcheranno, in quantità limitata, nelle realtà aderenti e saranno acquistabili a partire dal 22 ottobre fino alla fine della manifestazione. Contemporaneamente sulle pagine social italiane di HasbroFanIt, Instagram e Facebook, sarà lanciata una call to action rivolta a tutta la community di appassionati: una caccia al tesoro in giro per l’Italia alla ricerca dei prodotti esclusivi. Basterà condividere foto e video dell’esperienza, taggando i profili Hasbro, per diventare protagonisti indiscussi delle pagine ufficiali. L’attesa è quasi finita, non resta che restare sintonizzati sui profili HasbroFanIT per ricevere tutte le news e prepararsi per la nuova edizione che prenderà il via sotto “le cose belle che porta l ciel”.

About Hasbro

Hasbro (NASDAQ: HAS) è una multinazionale leader nel creare le migliori esperienze di gioco al mondo. Dai giocattoli e i giochi in scatola, ai cartoni animati, i film, i videogame, live action, musica, licensing ed esperienze di realtà virtuale, Hasbro connette un’audience globale realizzando prodotti innovativi, grandi storie e brand attraverso nuove creative piattaforme per il divertimento e il tempo libero. I brand iconici di Hasbro sono NERF, MY LITTLE PONY, TRANSFORMERS, PLAY-DOH, MONOPOLY, BABY ALIVE, MAGIC: THE GATHERING, POWER RANGERS, PEPPA PIG e PJ MASKS come ultime acquisizioni di premium partner brand. Attraverso le sue case di produzione eOne l’azienda dà risalto globale ai suoi brand con contenuti e narrativa per tutti gli schermi. Grazie all’attenzione nei confronti della corporate social responsibility, filantropia compresa, Hasbro contribuisce a mantenere il mondo come un posto sicuro e sostenibile, influendo positivamente sulla vita di milioni di bambini e delle loro famiglie. Hasbro si è classificata tredicesima nella lista 2019 di CR Magazine dedicata alle 100 migliori realtà che hanno dimostrato un impegno civile e sociale, e negli ultimi otto anni è stata nominata una delle aziende più etiche al mondo secondo il premio World’s Most Ethical Companies® dell’Ethisphere Institute. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il website www.hasbro.it o seguire i profili Twitter (@Hasbro) e Instagram (@Hasbro).

Le sorprese però non finiscono qui perché Hasbro ha già in serbo tante altre novità di prossima uscita, pertanto invitandoVi a seguire Hasbro e Ghostbusters Italia per rimanere sempre aggiornati sulle uscite, vi lasciamo con un fantasmagorico annuncio programmato per il 27 ottobre al quale terreno puntati i nostri rivelatori di energia psicocinetica P.K.E.

Hasbro siamo pronti a credere in Te!!!

Ghostbusters – grosse novità da Hasbro Pulse

L’evento Hasbro Pulse si conclude oggi, ma l’appuntamento per i fan di Ghostbusters è stato ieri pomeriggio durante il quale sono stati dati importanti annunci per la linea del nostro brand preferito accompagnati da una breve introduzione di Jason Reitman e una nuova clip da Ghostbusters Afterlife. Poco prima della messa in onda della clip – in cui si vedono Phoebe e Podcast alle prese con un collaudo di un vecchio zaino protonico – Jason ha introdotto fugacemente un proton pack parzialmente coperto con accanto un cartello che annuncia, per il prossimo 27 ottobre, un possibile prototipo per la linea Hasbro di Ghostbusters. Qui un frame del video:

Che sia la volta buona per un giocattolo da collezione del genere per tutti i fan? Probabile, ma attenzione, come noterete dal cartello è indicato “GHB Haslab”, vale a dire il crowdfunding della Hasbro: la compagnia cerca i fondi per realizzare prodotti speciali da inserire nel mercato, ma generalmente i tempi si dilungano parecchio e i costi sono tutt’altro che popolari. Tuttavia, staremo a vedere il 27, e vi terremo aggiornati.

Intanto, ecco la clip!